Sahara (film 1943)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sahara
Sahara (film 1943).png
Una scena del film.
Titolo originale Sahara
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1943
Durata 97 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere guerra
Regia Zoltán Korda
Soggetto Philip MacDonald
Sceneggiatura John Howard Lawson, Zoltan Korda, James O'Hanlon
Casa di produzione Columbia Pictures
Fotografia Rudolph Maté
Musiche Miklós Rózsa
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sahara è un film del 1943 diretto da Zoltán Korda.

Il film che già nel 1943 descriveva la guerra nel deserto avvenuta negli anni 1940-42 ebbe qualche problema di censura in Italia perché si era indecisi sul caso di mostrare la figura di un soldato italiano piuttosto codardo e collaborazionista che non faceva ben figurare il comportamento dei soldati italiani nel Nord-Africa che nella realtà era stato molto valoroso specialmente con la divisione Folgore ad El-Alamein ed al presidio di Giarabub.Alla fine il film avrebbe dovuto essere mutilato di molto senza la figura del soldato italiano e si decise di tenerlo con il doppiaggio di Alberto Sordi.[senza fonte]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale Joe Gunn, comandante di un carro armato americano, si trova in Libia con la sua truppa. Lungo la ritirata nel deserto del Sahara, raccoglie alcuni soldati britannici e un sergente sudanese che ha fatto prigioniero un italiano. In difficoltà per la sete, il gruppo riesce a fermarsi in un'oasi, ma l'arrivo di un plotone di tedeschi scatena una lotta per il possesso del pozzo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu girato nel sud della California, con il supporto della quarta divisione corazzata americana, i cui uomini interpretano i soldati tedeschi. Dato che il conflito era in pieno svolgimento era molto difficile reperire armi ed equipaggiamenti tedeschi autentici e moderni, quindi ad esempio, vediamo le truppe dell'Afrika Korp armati con fucili Mauser 1898 (alcuni usano degli Springfield 1903 statunitensi) e mitragliatrici Maxim 1908 risalenti alla prima guerra mondiale come pure gli elmetti modello 1916 invece dei più moderni modello 1935. Il semicingolato tedesco che va in ricognizione è in realtà un semicingolato americano M2; americano è anche il caccia che mitraglia il carro nella prima parte del film, si tratta di uno dei primi modelli di P51 Mustang ridipinto con insegne tedesche.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema