Sadalmelik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sadalmelik
Aquarius constellation map.svg
Classificazione Supergigante gialla
Classe spettrale G2Ib
Distanza dal Sole 525 al
Costellazione Aquario
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 22h 05m 47,036s
Declinazione -00° 19′ 11,46″
Dati fisici
Raggio medio 77[1] R
Massa
Temperatura
superficiale
5210 K[2] (media)
Luminosità
3000 L
Metallicità 145% del Sole
Età stimata 53 milioni di anni[2]
Dati osservativi
Magnitudine app. +2,95
Magnitudine ass. -3,88[3]
Parallasse 6.23
Moto proprio AR: 18.25 mas/anno
Dec: -9.39 mas/anno
Velocità radiale 7,5
Nomenclature alternative
Sadalmelik, El Melik, Rucbah, α Aqr, 34 Aqr, HR 8414, HD 209750, BD-01°4246, FK5 827, HIP 109074, SAO 145862, GC 30896, CCDM 22058-0019

Sadalmelik (α Aqr / α Aquarii) è una stella supergigante gialla situata nella costellazione dell'Aquario, di cui tuttavia non è la stella più luminosa (il titolo corrisponde a β Aquarii). La sua magnitudine apparente è di +2,95, e dista 525 anni luce dal sistema solare[2].

Il nome Sadalmelik deriva dall'espressione araba سعد الملك sacd al-malik/mulk, che significa «fortuna del re/regno», così anche come Rucbah, nome con cui viene anche indicata Delta Cassiopeiae (δ Cas / δ Cassiopeiae). È una delle due sole stelle con nomi propri antichi ad essere attraversata dall'equatore celeste. L'origine del nome arabo è andata persa nella storia.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste boreale, ma molto in prossimità dell'equatore celeste; ciò comporta che possa essere osservata da tutte le regioni abitate della Terra senza alcuna difficoltà e che sia invisibile soltanto nei pressi del polo sud. Essendo di magnitudine 2,95, la si può osservare anche dai piccoli centri urbani senza difficoltà.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine agosto e dicembre; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Sadalmelik è un membro della rara classe di stelle nota come supergiganti gialle; è di classe spettrale G2Ib, ha un raggio quasi 80 volte quello del Sole e la sua luminosità è 3000 volte più grande, facendola appartenere alla classe spettrale G2Ib. È un membro della rara classe di stelle nota come supergiganti gialle.
Sadalmelik ha una compagna ottica di dodicesima magnitudine, denominata CCDM J22058-0019B, separata di 110 secondi d'arco e con un angolo di posizione di 40°.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nordgren, Tyler E. et al., Stellar Angular Diameters of Late-Type Giants and Supergiants Measured with the Navy Prototype Optical Interferometer in The Astronomical Journal, vol. 118, n. 6, dicembre 1999), pp. 3032–3038. DOI:10.1086/301114.
  2. ^ a b c d Lyubimkov, Leonid S. et al., Accurate fundamental parameters for A-, F- and G-type Supergiants in the solar neighbourhood in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 402, febbraio 2010, pp. 1369–1379. DOI:10.1111/j.1365-2966.2009.15979.x.
  3. ^ Wilson-Bappu relation in late-type stars (Pace+, 2003)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni