Sacra conversazione Balbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sacra conversazione Balbi
Sacra conversazione Balbi
Autore Tiziano
Data 1512-1514 circa
Tecnica Olio su tela
Dimensioni 130 cm × 185 cm 
Ubicazione Fondazione Magnani-Rocca, Traversetolo

La Sacra conversazione Balbi è un dipinto a olio su tela (130x185 cm) di Tiziano, databile al 1512-1514 circa e conservato nella Fondazione Magnani-Rocca a Mamiano di Traversetolo (provincia di Parma).

Storia e descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'opera proviene dalle collezioni del marchese Balbi di Piovera di Genova, che le diede il nome.

Ambientata in un paesaggio aperto, è stata valorizzata dalla critica recente (negli ultimi cinquant'anni) come una delle opere più significative della giovinezza di Tiziano, che qui raggiunse uno straordinario punto di equilibrio tra le suggestioni giorgionesche e la sua poetica personale, fatta di figure solide e pulsanti, di colori corposi e di composizioni originalissime, spesso asimmetriche, come in questo caso.

Metà dello sfondo è infatti una parete scura, mentre l'altra metà è occupata da un luminoso paesaggio. La Vergine in trono, col Bambino in grembo, si volta in un'elegante posa a contrapposto, verso il donatore, introdotto da san Domenico. Il bambino invece si gira incuriosito verso santa Caterina d'Alessandria, che a sinistra si protende con gesto teatrale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Francesco Valcanover, L'opera completa di Tiziano, Rizzoli, Milano 1969.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura