Sacerdote (cattolicesimo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sacerdote cattolico (o presbitero) durante un Battesimo

La locuzione sacerdote cattolico identifica un ministro di culto della chiesa cattolico-romana: colui che ha ricevuto il secondo o il terzo grado del sacramento dell'Ordine Sacro. Propriamente, quindi, vengono considerati sacerdoti il prete e il vescovo, ma non il diacono.

Di fatto, però, l'espressione è utilizzata come sinonimo di presbitero (o in forma contratta prete), parola considerata preferibile in quanto più precisa e circostanziata rispetto a sacerdote. Tutto il Popolo di Dio, grazie all'unzione battesimale, è infatti un popolo "sacerdotale, regale e profetico" (cfr. Catechismo Chiesa Cattolica, 784: "Infatti, per la rigenerazione e l'unzione dello Spirito Santo, i battezzati vengono consacrati a formare una dimora spirituale e un sacerdozio santo").

In genere i sacerdoti si preoccupano della loro parrocchia, celebrano la messa e consegnano i sacramenti alla comunità.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo