Sabbath Bloody Sabbath (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)
« Sabbath, Bloody Sabbath
Nothing more to do
Living just for dying
Dying just for you, yeah! »
(IT)
« Sabba, Sabba Sanguinario
Non c’è più niente da fare
Vivere solo per morire
Morire solo per te, yeah! »
(Black Sabbath, Sabbath Bloody Sabbath)
Sabbath Bloody Sabbath
Artista Black Sabbath
Autore/i Ozzy Osbourne
Tony Iommi
Bill Ward
Geezer Butler
Genere Heavy metal
Proto doom
Edito da Vertigo Records Regno Unito
Warner Bros. Stati Uniti
Pubblicazione
Incisione Sabbath Bloody Sabbath
Data 1 dicembre 1973Regno Unito
Data seconda pubblicazione gennaio 1974Stati Uniti
Durata 5 min: 45 sec

Sabbath Bloody Sabbath è un brano musicale heavy metal del gruppo inglese Black Sabbath. È la prima traccia, e title-track, del loro quinto album in studio, pubblicato nel 1973.

Il riff di chitarra della canzone è famoso col nome di Il riff che salvò i Black Sabbath, dovuto al fatto che Tony Iommi in quel periodo fu colpito dal "blocco dello scrittore", e per trovare l'ispirazione ricorse a misure drastiche, tra cui l'affitto del presunto castello infestato di Clearwell. Questo brano ha la particolarità di essere stato eseguito poche volte dal vivo, a causa della sua difficoltà di esecuzione vocale.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato reinterpretato da:

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal