Sabba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la festività neopagana, vedi Sabbat.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il gruppo heavy metal, vedi Black Sabbath.
Miniatura che raffigura un banchetto durante il sabba, tratta dal Compendium maleficarum di Francesco Mario Guazzo, 1608
Miniatura che raffigura le streghe in volo verso il sabba, presente nel libro The Famous History of Lancashire Witches, 1780
Il grande caprone, raffigurazione del sabba ad opera di Francisco Goya, 1795
Sabba in una grotta di Zugarramurdi nel 2009

Secondo la tradizione, il sabba (o Akelarre in basco) è l'incontro tra le streghe e, inizialmente, secondo il Canon Episcopi, con Diana, o, successivamente, con Satana che si svolge principalmente nel giorno di sabato e, più precisamente, durante la notte tra sabato e domenica. Prima del volo, le streghe sono solite ungersi con del grasso o con unguenti magici che consentono loro di librarsi in aria e di trasformarsi, all'occasione, in creature mostruose o animali.

Le streghe giungono al luogo prestabilito a cavallo di un animale, un bastone, una panca o una scopa. Secondo l'interpretazione cristiana, dove trovano il Demonio ad attenderle (spesso con l'aspetto di un caprone) e lo salutano con l'osculum infame. Prima di iniziare la festa, Satana accoglie le nuove adepte e fa loro praticare l'apostasia. Il procedimento comporta il rinnegamento della religione cristiana e il compimento di atti nefandi quali la parodia della messa, le bestemmie o il calpestamento di croci, ostie o altri oggetti sacri.

In seguito il Demonio dà il via all'orgia e i convitati si accoppiano tra di loro, senza distinzione di sesso. Il dato particolare è che, sempre secondo l'interpretazione cristiana, nel corso di questi rapporti non si prova alcun piacere sessuale e, tra le altre cose, il coito di Satana è particolarmente cruento e devastante. Dopo l'orgia comincia il banchetto, caratterizzato dalla presenza di carne di bambini e vivande succulente che, però, non hanno sapore.

I cibi ingeriti, tra l'altro, vengono magicamente rigenerati alla conclusione del pasto (per sottolineare la loro totale inconsistenza materiale). Al banchetto fanno seguito la danza ed il canto accompagnati da una stridente musica. Al termine del sabba il Diavolo distribuisce nuove pozioni e conferisce poteri ai partecipanti, in modo da consentire loro di compiere malefici quando torneranno alle loro dimore.

La realtà del sabba è stata posta in dubbio in diverse occasioni ed in diverse epoche storiche. Particolarmente interessanti sono le teorie espresse nel Canon episcopi e nel Malleus Maleficarum, due testi di riferimento per la caccia alle streghe.

I riti sabbatici sono stati spesso descritti attraverso varie forme artistiche, dalla letteratura, alla pittura (ad esempio attraverso dipinti di Goya), alla musica (basti pensare al Faust di Goethe musicato da Charles Gounod e ripreso da Hector Berlioz ne La dannazione di Faust, o al Mefistofele di Arrigo Boito).

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

-Uno storico gruppo heavy metal ha preso il nome da un film horror di classe B, che si ispirava a questo fenomeno: i Black Sabbath

-Una famosa canzone del gruppo heavy metal Iron Maiden, Dance of Death, parla proprio di questo rituale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

divinazione Portale Divinazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di divinazione