Saawariya - La voce del destino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Saawariya - La voce del destino
Titolo originale Saawariya
Lingua originale Hindi, Inglese
Paese di produzione India
Anno 2007
Durata 142 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere romantico, musicale
Regia Sanjay Leela Bhansali
Soggetto Fëdor Michajlovič Dostoevskij
Sceneggiatura Prakash Kapadia
Produttore Sanjay Leela Bhansali
Produttore esecutivo Deepak Raai Sharma
Fotografia Ravi K. Chandran
Montaggio Bela Leela Sehgal
Musiche Monty Sharma
Costumi Surily Goel, Reza Shariffi, Anuradha Vakeal
Interpreti e personaggi

Saawariya - La voce del destino (Hindi:सावरिया, Urdu: ساوریا) è un film di Bollywood del 2007, basato sul romanzo Le notti bianche di Fëdor Dostoevskij e diretto da Sanjay Leela Bhansali. Il titolo significa "Amato".

Si tratta del primo film indiano co-prodotto e distribuito da una casa di produzione di Hollywood: la Columbia Tristar. È dedicato alla nonna ed al padre del regista. Il film è narrato in prima persona da una prostituta di nome Gulabji.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una città che sembra incantata, Gulabji (Rani Mukherjee) racconta in un bar deserto una storia d’amore. Il personaggio principale di questa vicenda è Ranbir Raj (Ranbir Kapoor), che lei ha incontrato proprio in quel bar. Trovandosi in una nuova città, si mette in cerca di una camera e la trova da un'anziana signora, che chiama in modo vezzeggiativo Lillipop. Una sera nota una ragazza su un ponte con un ombrello aperto, nonostante non piova: la vede piangere, le dice di smettere, distoglie lo sguardo per un attimo e lei non c’è più. Decide così di seguirla e, una volta trovata, la accompagna a casa: la misteriosa ragazza non gli dice il suo nome, ma un'anziana dalla finestra la chiama Sakina. La notte successiva si incontrano di nuovo e Sakina gli dice che deve andare al ponte perché aspetta qualcuno. Lui, segretamente innamorato, ci rimane male. Quel qualcuno si chiama Imaan. Lei gli racconta come lo ha conosciuto (era un inquilino del suo palazzo) e di come poi se ne sia andato per servire il Paese; gli fa vedere la moneta che le ha donato come ricordo e gli dice che le ha dato appuntamento sul ponte. Sakina è talmente tanto innamorata che quando vede le scritte sui muri dedicate a lei, crede che le abbia scritte Imaan. Raj, sconsolato, accetta di essere suo amico e di scrivere e poi portare una lettera ad Imaan. Quando rimane solo, però, brucia la lettera mentre sale sul ponte e la getta nel fiume. Dopo varie peripezie, i due si avviceneranno sempre di più, finché una sera, sotto la neve, si sente un uomo fischiare sempre su quel fatidico ponte: è Imaan. A questo punto Sakina spiega a Raj che se ne deve andare e lui accetta la sua volontà.

Uscite internazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Uscita negli Stati Uniti Stati Uniti: 7 novembre 2007
  • Uscita in Australia Australia: 8 novembre 2007
  • Uscita nel Regno Unito Regno Unito: 9 novembre 2007
  • Uscita in India India: 9 novembre 2007

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel film sono presenti otto canzoni, di seguito indicate nell'ordine in cui compaiono:

  • Saawariya
  • Pari
  • Masha-Allah
  • Jab Se Tere Naina
  • Thode Badmash
  • Chhabeela
  • Yoon Shabnami
  • Jaan-e-Jaan

La prima è presente all'inizio, quando Gulabji presenta la storia e viene ripetuta anche nella scena del ristorante, quando lui è intenzionato a dichiararle il suo amore e nei titoli di coda. Pari è cantata subito dopo e tratta della sofferenza delle donne e si conclude con Raj che gioca a pallone, ridando loro il sorriso. Viene recitata da Rani Mukherjee insieme a Ranbir Kapoor. Masha-Allah è cantata quando Raj vede per la prima volta Sakina. La quarta, invece, è quando lui viene a sapere che la donna che ama si chiama Sakina. Thode Badmash è cantata da entrambi i protagonisti, che duettano con la lettera da mandare ad Imaan in mano. Chhabeela è la più sensuale e viene cantata, come Pari, da Gulabji insieme a Raj. La settima canzone è cantata poco prima che lui le chieda di sposarlo. Jaan-e-Jaan è la canzone finale, con i due protagonisti sotto la neve, poco prima dell'arrivo di Imaan.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]