Saïd Boutahar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saïd Boutahar
Said Boutahar 2011 1.jpg
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 172 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Umm-Salal Umm-Salal
Carriera
Giovanili
SDV Rotterdam
Excelsior Excelsior
Feyenoord Feyenoord
Squadre di club1
2001-2002 Feyenoord Feyenoord 1 (0)
2002-2003 Excelsior Excelsior 30 (9)
2003-2004 RKC Waalwijk RKC Waalwijk 33 (7)
2004-2007 NEC N.E.C. 73 (12)
2007-2010 Willem II Willem II 104 (16)[1]
2010-2011 Real Saragozza Real Saragozza 21 (2)
2011-2012 Al-Wakra Al-Wakra 18 (9)
2012- Umm-Salal Umm-Salal 0 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2011

Saïd Boutahar (Rotterdam, 12 agosto 1982) è un calciatore olandese, di origini marocchine, centrocampista dell'Umm-Salal Sports Club.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordisce con il Feyenoord in Eredivisie, la massima serie del campionato dei Paesi Bassi, il 9 dicembre 2001, allenato da Bert van Marwijk. A fine stagione, dopo aver collezionato una sola presenza, passa all'Excelsior Rotterdam, con cui nella stagione 2002-2003 gioca 30 partite e segna 9 reti.

Gioca una stagione con il Waalwijk, prima di passare al N.E.C. nel 2004.

Debutta con la nuova maglia il 14 agosto contro il Willem II Tilburg, in una partita vinta 2-0. Segna il primo gol alla settima giornata di campionato, contro il Roosendaal. Il 15 maggio 2005 realizza una doppietta contro il De Graafschap. Conclude la sua prima stagione con il club di Nimega con 30 presenze e 7 gol. Nella stagione 2005-2006 gioca 30 partite, tutte in Eredivisie, e segna 3 gol (contro Roda JC, RKC Waalwijk e NAC Breda.

Nella sua ultima stagione a Nimega colleziona 27 presenze e 3 gol, segnati tutti contro l'Heracles Almelo grazie ad una doppietta che ha regalato la vittoria per 2-0 nel girone di andata e al gol del vantaggio nella partita del girone di ritorno, pareggiata 2-2.

Nell'estate del 2007 viene ingaggiato dal Willem II Tilburg, con cui esordisce il 17 agosto giocando da titolare contro l'Heerenveen in una partita terminata a reti inviolate. Realizza il primo gol nella giornata successiva, contro lo Sparta Rotterdam.

Nella stagione successiva, l'8 novembre 2008 contro il Roda JC, segna la sua prima doppietta con la maglia del club di Tilburg grazie alla quale la sua squadra vince per 2-1.

Dopo aver collezionato più di 100 presenze con la maglia del Willem II, nell'estate del 2010 si trasferisce in Spagna per giocare in Primera División con il Real Saragozza.

Esordisce in campionato alla terza giornata di campionato, entrando in campo nel secondo tempo al posto di Bertolo nella partita contro il Racing Santander persa 2-0.

Il 23 gennaio 2011, nella partita contro il Deportivo, segna il primo gol che regala agli aragonesi la vittoria per 1-0. Due partite dopo, alla La Romareda, segna il gol del pareggio contro il Racing Santander su assist del capitano Gabi.

Scende in campo all'andata e al ritorno anche in Coppa del Re contro il Betis Siviglia. Conclude la stagione con 23 presenze e due gol e resta svincolato[2][3].

Nel mercato estivo viene ingaggiato dal Al-Wakrah, club della Qatar Stars League, la massima serie del campionato di calcio del Qatar.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 108 (16) se si considerano i Play-Off della stagione 2009-2010
  2. ^ (ES) Boutahar no renovará y pone fin a su etapa en el club in El Periódico de Aragón, 11 giugno 2011. URL consultato il 14 luglio 2011.
  3. ^ (ES) Agradecimiento a los exjugadores de la temporada 2010/11 in Realzaragoza.com, 15 luglio 2011. URL consultato il 15 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]