SSC Aero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SSC Aero5.0
SSC Ultimate Aero TT - 1.jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Shelby Super Cars
Tipo principale Coupé
Produzione dal 2004
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.470 mm
Larghezza 2.080 mm
Altezza 1.090 mm
Massa 1.293 kg
Altro
Auto simili Bugatti Veyron
Koenigsegg CCX
Maserati MC12
McLaren F1

La SSC Aero è una supercar americana prodotta dalla Shelby Super Cars, ideata per stabilire il nuovo record di velocità per autovetture stradali.

Prodotta in versione coupé uno dei suoi tratti distintivi è la presenza di portiere la cui apertura è verso l'alto invece che verso l'esterno.

Il motore della versione standard è un V8 di 6.200 cm³ che raggiunge la potenza di 787 cv a 6.600 giri/min. Nella versione TT (Twin Turbo) arriva alla potenza di 1.183 CV a 6950 giri/min.

Le prove effettuate alla galleria del vento hanno rivelato la possibilità di velocità da record, raggiunte nel mese di settembre 2007 dopo che il primo tentativo effettuato nel mese di marzo dello stesso anno era fallito.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Ultimate Aero[modifica | modifica sorgente]

La Ultimate Aero è la versione potenziata della Aero. Dotata di un propulsore V8 Chevrolet Supercharged da 1046 cv, ha un telaio realizzato in fibra di carbonio e titanio per contenere il peso a 1293 kg. Così configurata, ha una velocità massima di 400 km/h.

Ultimate Aero EV[modifica | modifica sorgente]

Ultimate Aero EV è la versione elettrica dell'auto di cui si è prodotto un prototipo nel febbraio 2009. Raggiunge i 100 km/h in 2,5 secondi. Velocità massima 300 km/h e un'autonomia tra i 200 e i 300 km. Ha 2 motori elettrici con 500 cavalli ciascuno. Motori che si potranno installare anche su camion, SUV e pullman.[1]

Record di velocità[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre 2007 la SSC Aero Twin Turbo è riuscita a battere il record di velocità ufficiale su strada detenuto dalla Koenigsegg CCR di 386,159 km/h e quello (non ufficiale) della Bugatti Veyron di 408,47 km/h.

Teatro dell'impresa è stata la Highway 222 dello stato di Washington, che era stata recentemente riasfaltata. Al volante il 71enne Chuck Bigelow, che ha dovuto affrontare anche una curva a S a oltre 337 km/h per raggiungere la massima velocità nel rettilineo successivo. Il record è stato effettuato alla presenza degli ufficiali del Guinness dei primati secondo le linee guida previste per questo genere di tentativi. Per ricevere l'approvazione un veicolo deve percorrere entro un'ora per due volte il tracciato designato nei due sensi, dopodiché viene calcolata la media delle velocità massime raggiunte, in modo da scongiurare l’influenza di possibili fattori esterni. [senza fonte]

Con 414,31 km/h nel primo passaggio e 410,24 km/h nel secondo, il record in via di approvazione ufficiale è adesso di 412,28 km/h.[2] Nel giugno 2010 questo record è nuovamente passato alla Bugatti Veyron nella sua ultima versione, Super Sport senza limitatore.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Una supersportiva elettrica, giornale tecnologico
  2. ^ Comunicazione alla stampa del nuovo record

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili