SKF (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SKF
Stato Svezia Svezia
Fondazione 1907 a Göteborg
Sede principale Göteborg, Svezia
Persone chiave Leif Östling (Presidente del Consiglio di Amministrazione), Tom Johnstone (Presidente e Amministratore delegato)
Settore Meccanica
Fatturato 63,4 miliardi SEK[1] (2008)
Risultato operativo 7,7 miliardi SEK[1] (2008)
Dipendenti 44.800[1] (2008)
Sito web www.skf.com

SKF è una azienda svedese fondata nel 1907 operante nel settore di cuscinetti volventi, tenute, meccatronica, servizi e sistemi di lubrificazione. Il nome è composto dalle iniziali di "Svenska KullagerFabriken" ("fabbrica svedese di cuscinetti").

SKF, Schweinfurt, 2012

Il gruppo SKF è oggi uno dei maggiori fornitori a livello mondiale di prodotti, soluzioni e servizi nel proprio settore, possedendo circa 110 stabilimenti produttivi nel mondo ed essendo presente con proprie società di vendita in 70 paesi.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1907 l'ingegnere svedese Sven Wingquist inventa e brevetta i cuscinetti a sfere orientabili. Per commercializzare la sua creazione fonda nello stesso anno a Göteborg la SKF.[3]

Nel 1911 la SKF registra il marchio "Volvo" (dal latino "volvere", rotolare, con ovvio riferimento ai cuscinetti di rotolamento) con l'intenzione di usarlo per una serie speciale di cuscinetti a sfere, ma l'idea verrà presto abbandonata. Il marchio resta inutilizzato per diversi anni fino a che, nel 1927, viene ripreso per fondare la nota azienda di automobili.

La sede del reparto ricerche è ad Utrecht.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c http://investors.skf.com/files/press/skf/200901292108-2.pdf
  2. ^ Questa è la SKF - SKF.com
  3. ^ 1907-1919 - SKF.com/This is SKF/SKF History

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]