SCE Liverpool Studio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SCE Liverpool Studio
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Tipo azienda privata
Fondazione 1984
Chiusura 2012
Sede principale Liverpool
Settore videogiochi

La SCE Liverpool Studio precedentemente conosciuta con il nome Psygnosis è stata una casa di sviluppo e produzione di videogiochi inglese, conosciuta in particolare per la serie Shadow of the Beast (Reflections Interactive), Rollcage, Lemmings (DMA Design), Wipeout e Team Buddies'.

Molte delle copertine delle confezioni dei videogiochi portavano l'inconfondibile firma dall'artista Roger Dean, noto per aver realizzato molte copertine dei dischi del gruppo musicale Yes.

La Psygnosis fu acquistata nel 1993 dalla Sony Computer Entertainment, divenendo successivamente la SCE Liverpool Studio.

Il 22 agosto 2012, Sony ha annunciato di aver chiuso lo studio di Liverpool.[1] Secondo indiscrezioni il team stava lavorando a dei giochi per il successore della PlayStation 3, tra cui un nuovo Wipeout e ad un gioco d'azione che era partito come una sorta di gioco sui gangster e somigliante alla serie Splinter Cell.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società venne fondata da Ian Hetherington e Jonathan Ellis a Liverpool. La società nasceva sulle ceneri della defunta Imagine Software società nota per lo sviluppo di videogiochi per le piattaforme a 8 bit. Dopo il fallimento della Imagine nel 1984 il marchio e i diritti della società vennero acquisiti dalla Ocean Software mentre i diritti sui giochi pubblicato rimasero dei proprietari originali. I giochi Bandersnatch (per ZX Spectrum) e Psyclapse (per Commodore 64) vennero fusi in un unico gioco chiamato Brataccas, il primo videogioco della società. Il gioco venne inizialmente sviluppato per Sinclar QL ma in seguito venne portato per Motorola 68000, il processore base dell'Amiga, Atari ST e dell'Apple Macintosh.

Nel 1986 la società produsse un unico titolo chiamato Deep Space, un complesso gioco di esplorazione spaziale. Il box del gioco era nero con un disegno rosso molto distintivo. Nei successivi dieci anni la società si distinguerà dalla concorrenza per delle confezioni con una grafica molto curate e per dei giochi graficamente curati e molto difficili.

Rapidamente la società divenne primariamente un editore di videogiochi che venivano sviluppati in modo parziale o totale all'esterno. Durante i primi periodo la società aveva internamente un certo numero di grafici di primo livello, questi grafici sviluppavano la grafica che veniva utilizzata da programmatori esterni per sviluppare videogiochi che avessero un elevato standard grafico. In seguito la società assunse artisti come Garvan Corbett, Jeff Bramfitt, Colin Rushby, Jim Bowers e Neil Thompson.

Dal 1987 dopo la pubblicazione di Barbarian la società si fece notare per delle introduzioni con una grafica d'alto livello. Giochi come Obliterator presentato nel 1988 contenevano un'animazione iniziale sviluppata da Jim Bowers. In questa animazione il protagonista guardava direttamente la "camera" Il volto del personaggio passa dallo sconcerto alla rabbia e in seguito spara con le sue pistole all'osservatore. Questa breve introduzione aprì la strada ad animazioni sempre più sofisticate, le introduzioni passarono dalla grafica bidimensionale alla grafica tridimensionale, inizialmente sviluppata su sistemi Amiga con programmi tipo Sculpt 4D. In seguito la società acquistò alcune postazioni Silicon Graphics per migliorare la qualità delle animazioni incluse nei giochi.

Mentre molte società del periodo realizzavano titoli identici per Amiga e Atari ST la Psygnosis cercò di spingere al limite le potenzialità della piattaforma Amiga sviluppando titoli che venivano presi come riferimento del settore. Titoli come Shadow of the Beast mostrarono il maggior numero di livelli di parallasse del periodo. Le qualità tecniche unite alla grafica avanzata ed a un sonoro di qualità resero il titolo uno dei maggiori successi del 1989 e spinsero molti rivenditori a utilizzarlo per mostrare le potenzialità della macchina.

In seguito la società consolidò la sua fama grazie a titoli come Lemmings. Il gioco venne rilasciato nel 1991 per Amiga e in seguito venne convertito per moltissime altre piattaforme generando molti seguiti e spin off. La società in seguito si concentrò nello sviluppo del gioco Microcosm. In questo gioco la società fece il suo maggiore investimento, puntando a realizzare un gioco con una grafica superba e un contenuto tecnico elevato. Il gioco venne rilasciato inizialmente per FM Towns, ma venne in seguito portato per altri sistemi. La versione Amiga CD32 e 3DO Interactive Multiplayer veniva spesso utilizzata per mostrare le potenzialità delle macchine. Il gioco non ebbe il successo sperato ma comunque si fece notare per la grafica avanzata e per le lunghe sequenze animate.

Nel 1993 la società venne acquisita dalla Sony che era alla ricerca di sviluppatori per la nuova console PlayStation. Nel 1995 la società si concentrò sullo sviluppo di titoli per la console e in seconda battuta per computer e per le altre piattaforme. Tra i giochi del periodo si segnalano la serie Wipeout, Destruction Derby, G-Police e la serie Colony Wars. Psygnosis sviluppo anche videogiochi per delle televisione come Nick Arcade e Nickelodeon.

Inizialmente il quartiere generale era situato nel porto di Liverpool, ma dopo poco venne trasferito al Century Buildings nel Brunswick Business Park e in seguito venne nuovamente mosso duecento metri dopo nel South Harrington Building a South Harrington Dock. Con l'acquisizione di Sony la società si espanse ulteriormente aprendo uffici a Stroud (Gloucestershire), Londra, Chester, Parigi, in Germania e a Foster City in California. Il quartiere generale venne trasferito a Wavertree Technology Park dal 1995.

L'ufficio di Stroud venne aperto nel novembre del 1993 al fine di attrarre i dipendenti della defunta MicroProse. L'etichetta Wheelhouse venne chiusa nel 2000 quando la Sony Computer Entertainment acquisì la società. Diversi dipendenti passarono alla Rage Software una società che chiuse alcuni anni dopo.

Nel 1999 la Psygnosis perse il suo marchio indipendente e divenne la Sony Studio Liverpool. Alcuni degli sviluppatori degli anni 80 e 90 continuano a lavorare per lo studio.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Studio Liverpool chiude i battenti, cancellati i nuovi progetti in lavorazione
  2. ^ Sony Liverpool stava lavorando a due giochi per PS4, tra cui Wipeout

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]