S-adenosil metionina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S-adenosil metionina
formula di struttura
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C15H23N6O5S+
Massa molecolare (u) 399.447
Numero CAS [29908-03-0]
PubChem 9865604
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P ---[1]

La S-adenosil metionina (SAM) è un coenzima coinvolto nel trasferimento di gruppi metile (un processo definito metilazione). La SAM fu descritta per la prima volta nel 1952 dal ricercatore italiano Giulio Cantoni[2] La molecola è sintetizzata dalla metionina adenosiltransferasi (numero EC 2.5.1.6[3]) a partire da adenosina trifosfato (ATP) e metionina. La molecola è anche conosciuta con il nome ademetionina o SAMe ed è il principio attivo di un noto farmaco commercializzato in Italia sotto il nome di Samyr che rientra nella categoria degli antidepressivi in classe C (cioè a totale carico del paziente) mentre negli Stati Uniti è considerato un integratore alimentare.

Funzioni biologiche della SAM[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo metile (CH3) legato allo zolfo della SAM è chimicamente reattivo. Ciò permette la donazione di questo gruppo ad una seconda molecola (una reazione di transmetilazione). Più di 40 reazioni metaboliche - catalizzate in genere da enzimi detti metiltransferasi - coinvolgono il trasferimento di un metile da SAM a vari substrati biologici come acidi nucleici, proteine e lipidi.

La SAM è anche coinvolta nella biosintesi di numerosi ormoni e neurotrasmettitori collegati all'umore (come la dopamina e la serotonina). Le metiltransferasi sono anche responsabili dell'aggiunta di metili agli ossidrili in posizione 2' del primo e secondo nucleotide adiacenti al cappuccio 5' del mRNA.[4][5]

Un'ulteriore importante funzione della SAM è all'interno della sintesi delle poliammine. In questo caso, la SAM è decarbossilata dalla adenosilmetionina decarbossilasi (numero EC 4.1.1.50[3]) a formare S-adenosil-metioninammina. Tale composto in seguito dona il suo gruppo n-propilamminico per la biosintesi di poliammine come spermidina e spermina a partire da putrescina.[6]

Ciclo della SAM[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ciclo del metile.
Ciclo della SAM

Le reazioni che producono, consumano e rigenerano la SAM sono chiamate nel complesso ciclo della SAM. Nel primo passaggio di questo ciclo, le metilasi dipendenti da SAM (appartenenti alla sotto-sottoclasse enzimatica EC 2.1.1) utilizzano una molecola come substrato e producono S-adenosil omocisteina.[7] Essa viene in seguito idrolizzata ad omocisteina ed adenosina dalla adenosilomocisteinasi (numero EC 3.3.1.1[3]). La omocisteina viene successivamente riciclata a metionina attraverso il trasferimento di un metile da una molecola di 5-metiltetraidrofolato, mediato o dalla metionina sintasi (numero EC 2.1.1.13[3]) o dalla 5-metiltetraidropteroiltriglutammato-omocisteina S-metiltransferasi (numero EC 2.1.1.14[3]). La metionina può esser poi convertita successivamente a SAM dalla metionina adenosiltransferasi, completando il ciclo.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 07.01.2013, riferita al dicloridrato
  2. ^ GL Cantoni, The Nature of the Active Methyl Donor Formed Enzymatically from L-Methionine and Adenosinetriphosphate in J Am Chem Soc, vol. 74, nº 11, 1952, pp. 2942–2943, DOI:10.1021/ja01131a519.
  3. ^ a b c d e (EN) 2.5.1.6 in ExplorEnz — The Enzyme Database, IUBMB.
  4. ^ Loenen W, S-adenosylmethionine: jack of all trades and master of everything? in Biochem Soc Trans, vol. 34, Pt 2, 2006, pp. 330–3, DOI:10.1042/BST20060330, PMID 16545107.
  5. ^ Chiang P, Gordon R, Tal J, Zeng G, Doctor B, Pardhasaradhi K, McCann P, S-Adenosylmethionine and methylation in FASEB J, vol. 10, nº 4, 1996, pp. 471–80, PMID 8647346.
  6. ^ Roje S, S-Adenosyl-L-methionine: beyond the universal methyl group donor in Phytochemistry, vol. 67, nº 15, 2006, pp. 1686–98, DOI:10.1016/j.phytochem.2006.04.019, PMID 16766004.
  7. ^ Finkelstein J, Martin J, Homocysteine in Int J Biochem Cell Biol, vol. 32, nº 4, 2000, pp. 385–9, DOI:10.1016/S1357-2725(99)00138-7, PMID 10762063.
  8. ^ Födinger M, Hörl W, Sunder-Plassmann G, Molecular biology of 5,10-methylenetetrahydrofolate reductase in J Nephrol, vol. 13, nº 1, pp. 20–33, PMID 10720211.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]