Ruth Hussey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ruth Hussey nel film Scandalo a Filadelfia (1940)

Ruth Hussey (Providence, 30 ottobre 1911Newbury Park, 19 aprile 2005) è stata un'attrice cinematografica statunitense, celebre soprattutto per la sua interpretazione nel film commedia Scandalo a Filadelfia (1940), per la quale ebbe una nomination all'Oscar come miglior attrice non protagonista nel 1941.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Providence (Rhode Island), all'età di sette anni perse il padre a causa dell'epidemia di influenza spagnola del 1911, tuttavia poté continuare gli studi diplomandosi al Pembroke College nel 1933. Nonostante non avesse prima di allora manifestato alcun interesse alla recitazione, si iscrisse al corso di drammaturgia nell'Università del Michigan, recitando per due anni in una compagnia viaggiante di attori che fece numerose tappe all'interno dello stato del Michigan.

Al suo ritorno a casa iniziò a lavorare per un'emittente locale, in qualità di commentatrice per una trasmissione radiofonica dedicata alla moda e al costume. Incoraggiata dai suoi amici, fu convinta a tentare di entrare come attrice nel locale teatro ma venne scartata. Non considerandosi vinta, si trasferì a New York dove un agente teatrale le fece firmare un contratto per una serie di spettacoli che, ironia della sorte, si sarebbero tenuti nello stesso teatro dal quale era stata rifiutata. Tuttavia la Hussey rimase a New York per lavorare come modella presso la celebre agenzia Powers.

Iniziò a recitare nell'allestimento teatrale dell'opera Dead End, del drammaturgo Sidney Kingsley, con la quale andò in tournée in tutti gli Stati Uniti. La Hussey recitò la sua ultima replica al Biltmore Hotel di Los Angeles dove venne notata da un talent scout della Metro Goldwyn Mayer, che la scritturò immediatamente facendole firmare un contratto di cinque anni.

Nel 1937 fece il suo debutto cinematografico come attrice non accreditata con la pellicola La grande città (1937), accanto a Spencer Tracy. Dando prova delle sue capacità e del suo talento artistico, la Hussey guadagnò la stima del pubblico e della sua casa cinematografica, specializzandosi in ruoli di donna di sofisticata e affascinante. Nel 1941 ottenne la nomination all'Oscar come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Liz Imbrie, la fotografa senza scrupoli nel film Scandalo a Filadelfia (1940). Nello stesso anno tornò al fianco di Spencer Tracy nell'avventuroso Passaggio a Nord-Ovest (1940) di King Vidor.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Scribner Encyclopedia of American Lives. Volume 7, 2003-2005, pages 261-263. Farmington Hills, Thomson Gale, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10111248

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie