Russula aeruginea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Russula aeruginea
Russula.aeruginea.-.lindsey.jpg
Russula.aeruginea2.-.lindsey.jpg
Russula aeruginea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae
Genere Russula
Specie R. aeruginea
Nomenclatura binomiale
Russula aeruginea
Fr., 1863
Caratteristiche morfologiche
Russula aeruginea
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Decurrent gills icon2.svg
Lamelle decorrenti
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Virante icona.svg
Carne virante
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Commestibile con riserva icona.png
Commestibile con riserva

Russula aeruginea Fr., Monographia Hymenomycetum Sueciae (Upsaliae) 2: 198 (1863).

Russula aeruginea lamelle.jpg

La Russula aeruginea è una specie di montagna, che cresce su suolo acido, sotto alberi di abete rosso (Picea abies) o di betulla.

Descrizione della specie[modifica | modifica sorgente]

Cappello[modifica | modifica sorgente]

5-15 cm di diametro, prima convesso, poi spianato-depresso, sodo in gioventù, fragile a maturità, verde, carnoso.

cuticola
viscida e brillante con tempo umido, separabile sino a metà, colore verderame, ma si possono trovare degli esemplari grigio-verde, verde-ocra, spesso scoloriti al centro del cappello.

Lamelle[modifica | modifica sorgente]

Molto fitte, quasi decorrenti o sinuate, colore avorio, con macchie d'ocra negli esemplari maturi, fragili, con poche lamellule.

Gambo[modifica | modifica sorgente]

4-7 x 1-2 cm, cilindrico, robusto, pieno, sodo, ma presto spugnoso, biancastro, in qualche esemplare macchiato d'ocra a partire dalla base.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Biancastra con tendenza ad ingrigire.

  • Odore: gradevole.
  • Sapore: dolce, leggermente acre e pepato nelle lamelle, che si attenua dopo la raccolta.

Spore[modifica | modifica sorgente]

7-10 x 5-7 µm, ellissoidali, bianco crema in massa, finemente verrucose.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Specie piuttosto diffusa e comune nei boschi di conifere e anche di latifoglie, dove si sviluppa di preferenza sotto le betulle. Dalla pianura alla montagna. Cresce in estate-autunno.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Buona, previa cottura; leggermente tossico da crudo.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Dal latino aerugineus = dal colore verderame.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Russula graminicolor sensu auct.; fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia