Rupert Wyatt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rupert Wyatt (Exeter, 26 ottobre 1972) è un regista e sceneggiatore britannico.[1]

I suoi film più conosciuti sono Prison Escape, che è stato premiato al Sundance Film Festival nel 2008, e L'alba del pianeta delle scimmie del 2011.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Wyatt è stato cofondatore della Picture Farm, che ha prodotto numerosi cortometraggi e documentari, incluso il documentario premiato al Sundance Film Festival Dark Days.[1]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Ha co-scritto e diretto il film Prison Escape del 2008, con Brian Cox, Damian Lewis, Dominic Cooper, Joseph Fiennes.[2] La pellicola, premiata al Sundance Film Festival nel gennaio 2008, è stata anche nominata per otto premi internazionali, vincendone due.[3] Nel marzo 2010 Wyatt è stato selezionato per dirigere L'alba del pianeta delle scimmie (Rise of the Planet of the Apes), un riavvio della serie cinematografica de "il pianeta delle scimmie", basato sulla sceneggiatura di Rick Jaffa e Amanda Silver.[4] Il film è uscito nelle sale il 5 agosto 2011, ed ha avuto per la maggior parte giudizi positivi, ottenendo un punteggio di 82% su Rotten Tomatoes.[5]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nato e cresciuto a Exeter, Devon, Wyatt ha studiato al Winchester College in Winchester (Hampshire).[1] Attualmente vive a Los Angeles con sua moglie, Erica Beeney, anche lei scrittrice cinematografica e il loro figlio Theodore Alexander Finch Wyatt.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Jasper Rees, British film: why breaking out gave me an opportunity to break in, Telegraph Media Group Limited, 13 giugno 2008. URL consultato il 31 dicembre 2011.
  2. ^ (EN) David Roark, Movie on DVD review: The Escapist, 30 gennaio 2010. URL consultato il 31 dicembre 2011.
  3. ^ (EN) The Escapist awards, IMDb.
  4. ^ (EN) Rupert Wyatt Named as Planet of the Apes Prequel Director, DreadCentral.
  5. ^ (EN) Rise of the Planet of the Apes, Rotten Tomatoes. URL consultato il 25 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 90761701 LCCN: no2010024945