Run Fatboy Run

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Run Fatboy Run
RunFatboyRun.png
Hank Azaria e Simon Pegg in una scena del film
Titolo originale Run Fatboy Run
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2007
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, sentimentale
Regia David Schwimmer
Soggetto Michael Ian Black
Sceneggiatura Michael Ian Black, Simon Pegg
Produttore Robert Jones, Sarah Curtis,
Produttore esecutivo Joseph Infantolino, Alexa L. Fogel, Nigel Green, Camela Galano, Rolf Mittweg, Martha Coleman
Casa di produzione Material Entertainment, Beech Hill Films
Fotografia Richard Greatrex
Montaggio Michael Parker
Musiche Alex Wurman
Scenografia Sophie Becher
Costumi Annie Hardinge
Interpreti e personaggi

Run Fatboy Run è un film del 2007 diretto dall'attore David Schwimmer, all'esordio nella regia di un lungometraggio cinematografico, dopo aver diretto episodi di serie televisive e film tv.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dennis Doyle (Simon Pegg) sta per sposare Libby (Thandie Newton), la sua fidanzata incinta, ma poco prima del matrimonio, spaventato, scappa via. Cinque anni dopo lavora come agente di sicurezza in un negozio di biancheria intima femminile a Londra. Viene a sapere che Libby ha cominciato a frequentare Whit (Hank Azaria). Quest'ultimo entra sempre di più nella vita di Libby e Jake, figlio di Libby e Dennis, per prendere il posto di marito e padre. Per riconquistare Libby, Dennis decide partecipare alla Maratona di Londra (nel film sponsorizzata da Nike).

Gordon, cugino di Libby e amico di Dennis, scommette tutti i suoi soldi in una bisca clandestina che Dennis riuscirà a finire la maratona. Anche Goshdashtidar (Harish Patel), il proprietario dell'appartamento affittato da Dennis, scommette su di lui ma se Dennis non riuscirà a completare i 42 chilometri dovrà cercarsi un altro appartamento. I due "allenatori" hanno metodi poco ortodossi per far allenare Dennis (Goshdashtidar sprona il corridore con una spatola).

Pochi giorni prima della corsa, Whit chiede a Libby di sposarlo. Lei accetta e questo getta Dennis in uno stato di depressione. Intanto il piccolo Jake, innamoratosi di una ragazza della sua stessa classe, fugge via quando scopre che questa preferisce un altro. Dennis, avvertito da Libby, si mette a cercarlo e lo trova per primo. Gli spiega che nella vita non può fuggire dai problemi ma deve affrontarli. Jake però gli fa notare che è quello che lui stesso ha fatto, e questo motiva Dennis a partecipare alla maratona.

Sulla linea della partenza a fianco a lui c'è Whit che lo informa della sua intenzione di trasferirsi con Libby e Jake a Chicago. La notizia sconvolge Dennis, che continua a discutere animatamente con Whit sino a che quest'ultimo non provoca un incidente nel quale Dennis ha la peggio. Libby insieme a Jake corre all'ospedale per vedere il suo ex-quasi-marito ma trova solo Whit che in realtà non si è fatto niente. Mentre Jake preme i bottoni per muovere il letto, Whit apostrofa il piccolo come "little shit" davanti a lei, che decide di lasciarlo.

Dennis ha in realtà rifiutato di essere portato in ospedale e continua la maratona con una distorsione alla caviglia, accompagnato da un gruppo di sostenitori tra cui Gordon and Ghoshdastidar.

Più tardi a casa di Whit, Libby, Jake e Whit guardano in tv il replay dell'incidente in cui si vede che in realtà è stato Whit a fare lo sgambetto. Whit cercando di giustificare il suo comportamento dice a Libby e Jake di volersi trasferire a Chicago con loro. Libby furiosa si toglie l'anello dal dito e con Jake va da Dennis. Quest'ultimo cade a terra pochi metri prima della linea di arrivo, ma alla vista dei due ritrova le forze e finisce la maratona.

Qualche settimana dopo Dennis va da Libby per passare il tempo con Jake, e dopo un attimo di esitazione le chiede di uscire insieme. Il film si conclude con Gordon, su una barca in un porto, che racconta la storia della maratona a due ragazze.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale cinematografiche britanniche il 7 settembre 2007. Il 10 settembre dello stesso anno è stato presentato al Toronto International Film Festival.[1]

In Italia è andato in onda sui canali Mediaset Premium nel novembre 2013.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato in patria oltre 22 milioni di dollari, per un totale a livello internazionale di circa 33 milioni, a fronte di un budget produttivo intorno ai dieci milioni.[2]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes definisce il film troppo convenzionale e prevedibile («too formulaic and predictable») e gli assegna una valutazione complessiva di 48%, sulla base di 69 recensioni positive su 143, per un voto medio di 5.5/10.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato candidato come miglior commedia agli Empire Awards 2008.

Schwimmer è stato candidato al Premio Douglas Hickox per il miglior regista esordiente ai British Independent Film Awards 2007.

Camei[modifica | modifica wikitesto]

Nel film compaiono in alcuni camei: David Walliams come cliente della pasticceria, Michael Johnson e Denise Lewis come maratoneti e Iddo Goldberg come giornalista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Run Fatboy Run - Release Dates, IMDb. URL consultato il 18-12-2010.
  2. ^ (EN) Run Fat Boy Run, Box Office Mojo. URL consultato il 18-12-2010.
  3. ^ (EN) Run Fatboy Run, Rotten Tomatoes. URL consultato il 18-12-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema