Rumba catalana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

La rumba catalana è un genere musicale che ha sviluppato la comunità rom catalana nella città di Barcellona, in Spagna dalla metà degli anni '50 del '900, prendendo ritmi che derivano dalla rumba flamenca con influenze di musica cubana e rock & roll.

Nacque tra le comunità rom catalane del quartiere Gracia, calle de la Cera del Raval e Hostafrancs. Queste comunità parlano e cantano in catalano.

Il genere si fonda sulla fusioni di canti catalano-andalusi con chiave base di musica afrocubana, ritmo in 4/4. Gli strumenti che accompagna la oce sono la chitarra spagnola, i bonghi, güiro e successivamente si aggiunsero timbales, conga, piccole percussioni, pianoforte, basso elettrico e tastiere elettroniche.

Tre artisti di questo genere sono: Antonio González "El Pescaílla", Peret, y Josep Maria Valentí "El Chacho" e i gruppi: Los Amaya e i Rumba Tres.

Negli anni '70 Gato Pérez riscopre questo genere e gli dà una nuova vita. Negli anni '80 e '90 si cimentano anche i Gipsy Kings e Los Manolos. Anche nuovi gruppi fondono questo genere insieme ad altri come gli: Estopa, Ojos de Brujo, o Dusminguet.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica