Rudolf von Jhering

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rudolf von Jhering

Rudolf von Jhering (Aurich, 22 agosto 1818Gottinga, 17 settembre 1892) è stato un giurista tedesco, ultimo grande esponente della Scuola Storica.

La tomba di von Jhering a Göttingen

Jhering studiò ad Heidelberg, Gottinga, Monaco e Berlino dove ottenne il dottorato nel 1845. Si conquistò ben presto la fama di illustre romanista insegnando a Basilea, Rostock, Kiel e Giessen. Nel 1868 si stabilì a Vienna. Qui nel 1872, durante la conferenza d'addio alla fine del suo insegnamento, nacque la famosa lettura La lotta per il diritto (in tedesco Der Kampf ums Recht), opera di ineguagliato successo, tradotta in 26 lingue e con 20 edizioni in appena due anni.

Nella sua opera criticò fortemente la corrente di pensiero della Pandettistica tedesca. A tale scopo compose articoli che dapprima vennero pubblicati separatamente, e in seguito formarono un'opera unitaria: Serio e faceto nella Giurisprudenza (in tedesco Scherz und Ernst in der Jurisprudenz). Dapprima esaltò, poi derise la giurisprudenza e la piramide concettuale di Georg Friedrich Puchta e il suo metodo deduttivo. Fu un grande maestro. In Italia Gianturco si ritenne il suo più grande ammiratore, e ce lo testimonia la fitta corrispondenza epistolare tra i due.

La sua opera più importante è Lo scopo del diritto (in tedesco Der Zweck im Recht), composta nel 1877.[1]

Discendenti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Der Kampf um's Recht, Vienna, 1872
  • Scherz und Ernst in der Jurisprudenz, Göttingen, 1891
  • Über den Grund des Besitzesschutzes: eine Revision der Lehre vom Besitz, Jena, Mauke, 1869, tr. it. di F. Forlani, Sul fondamento della protezione del possesso, Milano, Vallardi, 1872.
  • Mitwirkung für fremde Rechtsgeschäfte, Jahrbücher für die Dogmatik des heutingen römischen Deutschen Privatsrechts, 1858, ora in Gesammelte Aufsätze, I, Jena, 1881, vol. I.
  • Der Zweck im Recht, trad. It. Torino, 1972.
  • Geist des roemischen Rechts, Lipsia, 1921-1924;

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84101514 LCCN: n83033048