Royston Drenthe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royston Drenthe
Royston Drenthe Feyenoord.jpg
Drenthe con la maglia del Feyenoord nel 2006.
Dati biografici
Nome Royston Rickie Drenthe
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 168 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore, Centrocampista
Squadra Reading Reading
Carriera
Giovanili
Feyenoord Feyenoord
Squadre di club1
2005-2007 Feyenoord Feyenoord 29 (0)
2007-2010 Real Madrid Real Madrid 46 (2)
2010-2011 Hercules Hércules 17 (4)
2011-2012 Everton Everton 21 (3)
2012-2013 Alanija Vladikavkaz Alanija Vladikavkaz 6 (3)
2013- Reading Reading 23 (2)
Nazionale
2007-2008
2008
2008
2010-
Paesi Bassi Paesi Bassi U-21
Paesi Bassi Paesi Bassi Olimpica
Paesi Bassi Paesi Bassi B
Paesi Bassi Paesi Bassi
24 (7)
6 (0)
1 (0)
3 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Olanda 2007
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2014

Royston Rickie Drenthe (Rotterdam, 8 aprile 1987) è un calciatore olandese di origini surinamesi, difensore o centrocampista del Reading.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Cresce nel Feyenoord, iniziando nel D2 team, per poi passare nella squadra C. A causa del comportamento tenuto durante una trasferta in Svizzera con la squadra B, l'allenatore Marcel Bout ne chiede la cessione ma, grazie alla decisione del direttore tecnico Rob Baan, rimane nella squadra C e viene semplicemente sospeso.[senza fonte] Al ritorno dalla sospensione continua a giocare nella squadra C, prima di passare agli ordini di Bout nella seconda squadra della società olandese. Pochissime volte viene utilizzato nella formazione titolare ed al termine della stagione decide di lasciare il Feyenoord e passare all'Excelsior Rotterdam.

Durante i due anni passati nella seconda società di Rotterdam migliora tecnicamente e l'allenatore Marco van Lochem decide di usarlo come terzino sinistro. I tecnici del Feyenoord lo riportano quindi nella società in cui era cresciuto.

Feyenoord[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 ritorna quindi nella squadra A1 del Feyenoord, dove viene allenato da Henk Fräser, suo precedente allenatore. Dopo aver giocato nella Otten Cup, un torneo giovanile durante il quale realizza tre gol all'AFC Ajax giocando da ala sinistra, diventa capitano della squadra giovanile, titolare della seconda squadra ed inizia ad essere convocato anche in prima squadra. Ben presto gli viene offerto un contratto da professionista ed il manager Erwin Koeman lo integra permanentemente nella prima squadra, con cui debutta contro il Vitesse e termina la stagione con 3 presenze.

Nella stagione 2006-2007 il Feyenoord acquista il nazionale belga Philippe Léonard, terzino sinistro come lui, ed anche il titolare Pascal Bosschaart rimane nella squadra,ma il giocatore grazie alla sua duttilita ha la possibilità di giocare con continuità e conquista il posto da titolare.

Giocato il Campionato europeo di calcio Under-21 2007, nell'agosto successivo passa al Real Madrid per 14 milioni di euro, nonostante il contratto fosse in scadenza nel 2011.[1][2]

Real Madrid[modifica | modifica sorgente]

Drenthe (a destra) con la maglia del Real Madrid nel 2008.

Viene presentato al Santiago Bernabeu il 13 agosto 2007 insieme al connazionale Wesley Sneijder e debutta ufficialmente durante la gara di ritorno della Supercoppa di Spagna contro il Siviglia, giocando come centrocampista centrale. Realizza anche il gol del momentaneo 1-1, ma il Madrid perde la partita 5-3 e, di conseguenza, anche la Supercoppa.

All'inizio della stagione gioca titolare come terzino e centrocampista sinistro, ma con l'esplosione del compagno Marcelo gioca sempre meno. Termina la prima stagione con 18 presenze e due reti.

Nelle due stagioni successive è utilizzato sempre meno dagli allenatori che si succedono sulla panchina merengue.

Prestiti ad Hércules ed Everton[modifica | modifica sorgente]

Il 31 agosto 2010 passa in prestito per un anno alla neopromossa Hércules.[3] Il 31 agosto 2011 viene acquistato dall'Everton con la formula del prestito.[4] A fine stagione non viene riscattato dai Tophees e rimane quindi svincolato.

Alanija[modifica | modifica sorgente]

Il 26 agosto 2012 viene annunciato il suo ingaggio da parte del Beşiktaş,[5] che offre al giocatore un contratto quadriennale, ma l'accordo viene successivamente smentito.[6]

Il 9 dicembre 2012 firma un contratto di un anno con i russi dell'Alanija Vladikavkaz. Il 15 aprile 2013 realizza una tripletta nella vittoria per 3-1 contro il Mordovia.

Reading[modifica | modifica sorgente]

Il 14 giugno 2013 viene ingaggiato dal Reading, club militante nel Championship.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

A differenza del fratello, Giovanni, nazionale del Suriname, lui veste la maglia olandese. Al termine della stagione 2006-2007 viene convocato nella rappresentativa Under-21 olandese dal c.t. Foppe de Haan per disputare il Campionato europeo Under-21, giocato in Patria e vinto dalla stessa Olanda, in cui viene eletto "giocatore del torneo" dalla UEFA.[senza fonte]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Real Madrid: 2007-2008
Real Madrid: 2008

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2007

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Al di fuori del rettangolo di gioco, Royston è appassionato di musica rap. Ha inciso anche alcune canzoni, insieme al collega connazionale Ryan Babel e al rapper U-Niq.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il Real conferma l'arrivo di Drenthe in it.uefa.com, 09 agosto 2007. URL consultato il 18-11-2008.
  2. ^ Il Real si tinge di Orange Presi Drenthe e Robben in www.gazzetta.it, 09 agosto 2007. URL consultato il 18-11-2008.
  3. ^ (EN) Official announcement: Royston Drenthe loaned to Hercules C. F, realmadrid.com. URL consultato il 31-08-2010.
  4. ^ Blues Secure Drenthe Deal / News Archive / News / evertonfc.com - The Official Website of Everton Football Club
  5. ^ Milan, niente Drenthe: UFFICIALE al Besiktas, calciomercato.com. URL consultato il 26-08-2012.
  6. ^ Drenthe il cerca-squadra: ci prova anche il PAOK, milannews.it. URL consultato il 14-09-2012.
  7. ^ Andrew Haslam, Il dream team Under 21 in UEFA.com, 29 giugno 2007.
  8. ^ Drenthe, il rapper., youtube.com, 22-11-2009. URL consultato il 18-12-2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 169596727