Royal Liver Building

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Liver Building
Royal Liver Building.jpg
Ubicazione
Stato Regno Unito Regno Unito
Località Liverpool
Indirizzo St Nicholas Place, Pier Head
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1908 - 1911
Stile Art nouveau
Uso uffici
Realizzazione
Architetto Walter Aubrey Thomas
Proprietario storico Royal Liver Friendly Society
 
Una delle due torri dell'orologio del Royal Liver Building con il Liver bird

Il Royal Liver Building è un grattacielo di Liverpool, in Inghilterra, costruito tra il 1908 e il 1911[1][2][3][4][5] su progetto dell'architetto Walter Aubrey Thomas [1][3][5] per conto della Royal Liver Friendly Society o Royal Liver Assurance, che aveva bisogno di una sede[1][2].

Classificato come edificio di primo grado[3], è il secondo edificio più alto della città[2][4] dopo il St. John’s Beacon[2] (che gli soffiò il primato nel 1965[2]), nonché il 46° edificio per altezza di tutto il Regno Unito[4] ed è stato il più alto d'Europa dal 1911 al 1932, quando il Boerentoren di Anversa lo superò per soli 6 metri.

Ubicazione[modifica | modifica sorgente]

L'edificio si trova nella zona del porto[2] (annoverata dall'Unesco nel patrimonio dell'umanità[2]).

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

L'edificio ha un'altezza di circa 98 metri[4][5] ed è costituito da 13 piani[2][4][5].

Il Royal Liver Building presenta una struttura architettonica unica in tutta l'Inghilterra[3], ovvero una mescolanza di stili che vanno dal barocco all'art nouveau[3] e che ricorda quella dei primi edifici degli Stati Uniti[3].

La facciata principale, realizzata in granito di Norvegia[6], è a nove campate[3], mentre la facciata retrostante è a tredici campate[3].

L'edificio è abbellito da alcune torrette[3] e presenta due torri dell'orologio[3]. Su quest'ultime campeggiano due sculture raffiguranti il Liver bird, l'uccello simbolo della città[2][3] (leggenda vuole che se i due uccelli volassero via, la città non esisterebbe più[2]): le due sculture, realizzate in in rame[3], sono alte 18 piedi[3], hanno un'apertura alare di 12 piedi[3] e sono state innalzate in modo tale da avere il volto rivolto l'una verso l'altra[3] .

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'edificio fu voluto dalla Royal Liver Assurance[2] o Royal Liver Friendly Society[1], un'agenzia di assicurazioni fondata nel 1850[2], che si occupava dei risarcimenti alle famiglie di operai deceduti sul posto di lavoro [2].

Il progetto della costruzione fu affidato all'architetto Walter Aubrey Thomas [1][3][5], mentre i lavori di costruzione furono affidati alla ditta L.G. Mouchel & Partners[1].

La costruzione iniziò il 18 maggio 1908[1] e terminò, tre anni dopo, l'11 luglio 1911[1].

L'edificio venne costruito in cemento armato, una tecnica innovativa per l'epoca.[2] La realizzazione dell'edificio costò 621.000 sterline[1].

La torre fu inaugurata nel 1911 e i sui orologi, detti orologi di George, furono avviati nello stesso istante in cui Re Giorgio V veniva incoronato a Londra.

Nel 1953 sono stati installati dei memoriali per le vittime delle due guerre mondiali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i Engineering Timelines: Royal Liver Building
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n Liverpool.it: Royal Liver Building
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Liverpool World Heritage: Royal Liver Building
  4. ^ a b c d e Skyskrapers Database: Royal Liver Building
  5. ^ a b c d e Structurae: Royal Liver Building
  6. ^ Skyscrapers News: Royal Liver Building

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 53°24′21″N 2°59′45″W / 53.405833°N 2.995833°W53.405833; -2.995833