Rousettus madagascarensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rossetto del Madagascar
Immagine di Rousettus madagascarensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Rousettus
Sottogenere Stenonycteris
Specie R.madagascariensis
Nomenclatura binomiale
R.madagascariensis
G.Grandidier, 1928
Areale
Rousettus madagascariensis range map.svg

Il rossetto del Madagascar (Rousettus madagascariensis G.Grandidier, 1928) è un pipistrello appartenente alla famiglia degli Pteropodidi, endemico del Madagascar [1] [2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di medie dimensioni con la lunghezza totale tra 110 e 130 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 58 e 78 mm, la lunghezza della coda tra 7 e 20 mm, la lunghezza del piede tra 17 e 20 mm. la lunghezza delle orecchie tra 15 e 19 mm, un'apertura alare fino a 45,1 cm e un peso fino a 84 g[3].

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è lunga e densa, diradata sul collo, le spalle e la gola. Le parti dorsali sono marroni con tinte bruno-rossastre e grigiastre, mentre le parti ventrali sono bruno-grigiastro chiaro. Il muso è lungo ed appuntito, gli occhi sono grandi. Le orecchie sono corte, con un lobo antitragale piccolo. L'avambraccio è per circa la metà ricoperto su entrambe le superfici di corti peli. La tibia invece è priva di peli. Le membrane alari sono strette ed attaccate posteriormente tra il primo ed il secondo dito del piede. La coda è corta, mentre l'uropatagio è ridotto ad una membrana lungo la parte interna degli arti inferiori.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia all'interno di grotte in colonie di oltre mille individui. Sono state osservate predazioni da parte di barbagianni.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di frutti di banana, litchi, longan e varie specie native di Ficus. È stato osservato nutrirsi di fiori di kapok e di specie di Musa. È considerato un importante dispersore di semi ed impollinatore.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Femmine gravide sono state osservate tra ottobre e dicembre, gli allattamenti invece tra dicembre e gennaio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nel Madagascar, e sulle Isole di Nosy Be, Nosy Komba e Île Sainte-Marie.[1]

Vive nelle foreste, in piantagioni di Eucalyptus, in campi agricoli ed anche nei villaggi.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato il declino della popolazione di circa il 25% negli ultimi 15 anni a causa della caccia, classifica R.madagascariensis come specie prossima alla minaccia (Near Threatened).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Andriafidison, D., Cardiff, S.G., Goodman, S.M., Hutson, A.M., Jenkins, R.K.B., Kofoky, A.F., Racey, P.A., Ranivo, J., Ratrimomanarivo, F.H. & Razafimanahaka, H.J. 2008, Rousettus madagascarensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Rousettus madagascarensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Bennet & Russ, 2001, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]