Rouergue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Stemma della provincia di Rouergue

Il Rouergue (in occitano Roergue [rruˈerɣe]) è un'antica provincia della regione storica dell'Occitania, nel sud della Francia, confinante, a nord, con l'Alvernia a sud e sud-ovest con la Linguadoca, ad est, col Quercy, e ad ovest, col Gévaudan, corrispondente approssimativamente all'attuale dipartimento dell'Aveyron. La sua capitale è Rodez.

Dopo aver fatto parte della contea di Tolosa, fu unita alla Guienna, da cui successivamente fu staccato, con la creazione, nel 1655, della generalità di Montauban o dell'Alta Guienna (che comprendeva Quercy e Rouergue). Il Rouergue, nel 1790, è stato trasformato in dipartimento della Repubblica francese a cui fu dato il nome Aveyron, in quanto il dipartimento è attraversato dall' omonimo fiume.
Quando, nel 1808, è stato creato il dipartimento di Tarn e Garonna, il dipartimento di Aveyron subì un ridimensionamento, gli fu tolta una parte all'estremo ovest del suo territorio, per cui il Rouergue storico è rappresentato dal dipartimento dell'Aveyron più una piccola parte rappresentata dall'estremità orientale del Tarn et Garonne.
Il Rouergue (regione storica) ha una superficie di circa 9,000 chilometri quadrati e secondo il censimento del 1999 aveva 269,774 abitanti, vale a dire, una densità di solo circa 30 abitanti per chilometro quadrato. Le più grandi aree urbane, nel 1999, erano Rodez, con 38.458 abitanti, Millau con 22,840 abitant e di Villefranche-de-Rouergue, con 12,561 abitanti. I suoi abitanti si chiamano Rouergat.

Il Rouergue è parte della Diocesi di Rodez e Vabres.

Le contea di Rouergue nel Medioevo[modifica | modifica sorgente]

Tra l'837 e l'840, Fulcoaldo fu confermato nella contea di Rouergue dall'imperatore, Ludovico il Pio, e, verso la metà del IX secolo, Carlo il Calvo ratificò il diritto del possedimento della contea al figlio di Fulcoaldo, Fredelone, a cui assegnò anche la contea di Tolosa, distaccata dal ducato d'Aquitania.

Elenco dei conti di Rouergue[modifica | modifica sorgente]

Alla morte di Ugo, nel 1054, sua figlia Berta, vide contesa la sua eredità dal conte di Tolosa, Guglielmo IV, e dal fratello di quest'ultimo, Raimondo di Saint-Gilles. Morta Berta nel 1065, Guglielmo IV avocò a sé il titolo di conte di Rouergue, ma Raimondo non accettò tale decisione, scatenando una guerra durata 15 anni, finché alla fine si accordarono per un compromesso: a Guglielmo viene riconosciuta la contea di Tolosa e a Raimondo quella del Rouergue. Raimondo, conte di Rouergue divenne in seguito anche conte di Tolosa, e la contea di Rouergue fu annessa alla contea di Tolosa, seguendone le vicende storiche, sino all'annessione al regno di Francia, del 1271.

Durante la guerra dei cent'anni (1337-1453), il Rouergue cambiò spesso padrone, passando prima ai re d'Inghilterra (il trattato di Brétigny, del 1360, lo aveva assegnato ai Plantageneti), e poi ai conti di Armagnac, fedeli alla corona di Francia.