Rosie Perez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosie Perez a New York per la prima di Won't Back Down (2012)

Rosa Maria Perez, detta Rosie (Bushwick, 6 settembre 1964), è un'attrice, produttrice cinematografica, regista e ballerina statunitense, di origini portoricane.

È stata nominata all'Oscar nel 1994, come miglior attrice non protagonista, per la sua interpretazione nel film Fearless - Senza paura, diretto da Peter Weir.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La Perez iniziò la carriera di ballerina partecipando al programma televisivo Soul Train. Successivamente è apparsa in alcuni videoclip di Diana Ross e Bobby Brown.

La sua carriera di attrice iniziò nel 1989, quando Spike Lee la notò in un locale e la scelse per interpretare Tina in Fa' la cosa giusta. Inizialmente la Perez rifiutò l'offerta di Lee, poiché non aveva intenzione di diventare attrice, ma il regista insistette così tanto che lei accettò.[1] La sua performance durante i titoli di testa del film, dove balla freneticamente al ritmo di Fight the Power dei Public Enemy, la fece conoscere in tutto il mondo.[2] In seguito la Perez lavorò con registi quali Jim Jarmusch, Peter Weir e Abel Ferrara.

La Perez è molto attiva nel sociale, soprattutto per quanto riguarda i diritti dei portoricani negli Stati Uniti. Nel 2006 ha diretto il documentario Yo soy Boricua, pa'que tu lo sepas! (io sono portoricana, perché tu lo sappia), sul Puerto Rican Day che si tiene ogni anno a New York.

Nel 2009 il gruppo rap Felt 3, composto da 3 pesi massimi del rap underground indipendente americano quali Aesop Rock, Slug e Murs, dedica a Rosie Perez un intero album: "Felt 3 - Tribute to Rosie Perez" come segno della loro riconoscenza per l'impegno dell'attrice nella lotta per i diritti civili delle minoranze.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fernanda Moneta, Spike Lee, Milano, Il Castoro Cinema, 1998.
  2. ^ Spike Lee & Kaleem Aftab, Questa è la mia storia e non ne cambio una virgola, Milano, Kowalski Editore, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 46960465 LCCN: nr96010287