Rose Bowl Game

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Rose Bowl (ufficialmente conosciuto dal 2011 come Rose Bowl Game presented by Vizio per esigenze pubblicitarie) è una gara annuale di college football programmata al termine della stagione regolare, rientrante nella categoria dei bowl game, che viene disputata normalmente il 1 gennaio al Rose Bowl di Pasadena, California[1][2]. La gara è parte dei festeggiamenti per il Tournament of Roses "America's New Year Celebration", che include anche la storica Tournament of Roses Parade. Ad eccezione in cui il Rose Bowl Game è stato giocato anche come BCS National Championship Game, è stato sempre programmato per il pomeriggio di capodanno. Nel 2014, il Rose Bowl Game ha celebrato la sua centesima edizione nella gara vinta da Michigan State su Stanford[3].

Nel 2002 e 2006, il Rose Bowl Game ha avuto altresì valore come BCS National Championship Game. Nell'attuale assetto BCS, tale gara ospita la vincente Big Ten Conference e la vincente Pacific-12 a meno che una di queste (o entrambe) non siano impegnate per la gara del BCS National Championship. A partire dal Rose Bowl 2012, i college Big Ten e Pacific-12 sono determinati rispettivamente dal Big Ten Football Championship Game e dal Pacific-12 Football Championship Game.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo kick off del Rose Bowl infatti fu nel 1902 quando fu organizzata una gara di football nell’ambito della Rose Parade, per aiutare economicamente l’organizzazione della parata, ed il suo primo nome fu “Tournament East-West football game”, il primo di gennaio, avviando così la tradizione dei bowl nel giorno di capodanno. In quel primo bowl, giocato come i successivi fino al 1923 al Tournament Park di Pasadena, fu Michigan, guidata da Fielding H. Yost, a letteralmente massacrare Stanford 49-0 in tre quarti, dopodiché quest’ultima abbandonò la gara. Michigan chiuse la stagione imbattuta 11-0 e fu considerata campione nazionale.

La gara non venne riproposta fino al primo di gennaio del 1916, quando lo State College of Washington (attualmente Washington State University) sconfisse la Brown University per 14-0. Il Bowl crebbe di interesse fino all’inizio degli anni venti quando il Tournament Park, nella zona del campus di California Tech, venne abbandonato per un nuovo impianto, costruito ad hoc e per questo chiamato proprio Rose Bowl. La capacità di pubblico del nuovo impianto variò diverse volte dalla sua costruzione terminata nel 1922, tuttavia esso rimase l’impianto più grande degli Stati Uniti sino agli ultimi anni del XX secolo quando la capacità fu ridotta dai precedenti 104 mila e passa spettatori ad una cifra a cavallo dei 94.000, attualmente una nuova riconfigurazione lo ha portato a circa 92.500 posti, il settimo impianto più grande degli USA e l’unico impianto attualmente non utilizzato dalla NFL ad ospitare uno dei principali Bowl del college football.

La prima squadra invitata, fino al 1946 era una della Pacific Coast Conference (PCC, antesignana della moderna Pacific-12 Conference) contro una squadra della costa est degli USA. Questo diede modo alla gara di far spesso incontrare squadre, coach e filosofie diverse ed a loro modo importanti, come la gara del 1925 tra i Four Horsemen di Notre Dame e la Stanford di Pop Warner o quello del 1940 tra gli USC Trojans di Howard Jones e la Tennessee di Bob Neyland. Il periodo più buio della seconda guerra mondiale, successivo all’attacco giapponese di Pearl Harbor dell’8 dicembre del 1941, mise in guardia l’intelligence americana anche riguardo alla Rose Parade, con il suo milione di avventori, ed al Rose Bowl, che avrebbe concentrato quasi centomila persone in un’area ridotta come un campo da football. L’iniziale cancellazione della gara fu scongiurata dall’invito della Duke University alla Oregon State presso Durham, North Carolina. I Castori attraversarono l’America per vincere il loro primo e per ora unico Rose Bowl 20-16.

Anche la lunga e sanguinosa seconda guerra mondiale finì e sebbene il football non si fosse mai fermato, ma semplicemente limitato a causa dei problemi nel muoversi e della mancanza di tanti giocatori impegnati al fronte, la stagione 1946 si può definire come la prima vera stagione postbellica, in cui iniziarono a giocarsi regolarmente i Rose Bowl tra la vincente della PCC e quella della Big Nine, le due conference si trovarono in sintonia anche nel trattare i propri ragazzi come amatori e non come semiprofessionisti (proposta proveniente dalle università del sud degli Stati Uniti), in più iniziò una fase di desegregazione dei ragazzi afroamericani che in altre parti del paese sarebbe arrivata con colpevole ritardo: la Southeastern Conference non ebbe atleti afroamericani in nessuna delle sue scuole fino al 1966. Il Cotton Bowl, l’Orange Bowl, ed il Sugar Bowl non accettarono atleti afroamericani rispettivamente fino al 1948, 1955 e 1956.

La PCC si dissolse nel 1958 a causa di uno scandalo legato al pagamento degli atleti che solo pochi anni prima la conference si fregiava di ritenere amatori in tutte per tutto, il Rose Bowl rimase quindi orfano di uno dei due canali da cui attingere le squadre partecipanti, per la stagione 1959 invitò Washington, primo college campione della neonata Athletic Association of Western Universities (AAWU), come avversario di Wisconsin nel Rose Bowl del 1960. The Big Ten autorizzò ad accettare qualsiasi invito da parte degli organizzatori del Rose Bowl a loro discrezione, per testimoniare quanto fosse già ritenuto prestigioso questo match. La AAWU siglò poi un accordo con il Rose Bowl che rimase in essere dalla gara del primo gennaio 1961 sino al l’avvento del BCS nel 1998. AAWU crebbe come Conference divenendo ufficialmente “Pacific-8″ nel 1968 (prima il termine era usato informalmente ed era legato semplicemente al numero di squadre presenti), e successivamente “Pacific-10″ con l’arrivo di Arizona e Arizona State nel 1978, la Big Ten Conference (che nei primi anni non aveva un accordo ufficiale con l’organizzazione, come testimoniato dal rifiuto di giocare la gara del 1962 da Ohio State senza incappare in penali) non ha mutato il proprio nome per tutto il periodo che ha separato il Bowl dall’arrivo del BCS. Entrambe le conference obbedivano peraltro ad una sorta di regola detta “no repeat” che prevedeva la non riproposizione dell’invito per due Nni consecutivi alla medesima squadra, a meno che questa non fosse campione della conference, la Big Ten ha abolito questa regola nel 1972. Altra regola che venne a cadere durante gli anni ’70 fu quella che impediva alle squadre partecipanti di giocare un qualsiasi altro Bowl della medesima post-season.

Nel 1998, nel tentativo di ordinare la post-season nel college football, fu creata la Bowl Championship Series, e questo per il Rose Bowl significò il dover dividere con gli altri tre Bowl della BCS i contendenti, cercando in tutti i modi di mantenere comunque il formato che prevedeva la presenza di una squadra della Pac-10 (attualmente Pac-12 con l’arrivo di Utah e Colorado nel 2011) ed una della Big Ten. In due occasioni, il Bowl valse come BCS championship game: nel 2002 si affrontarono la #1 Miami (Big East Conference) e #2 Nebraska (Big 12 Conference) con una polemica molto accesa sulla decisione di invitare quest’ultima piuttosto che Oregon, il che volle dire la mancata presenza di una squadra della costa ovest da quando esisteva il Bowl, e la prima volta dal 1946 in cui non si sarebbero fronteggiate Pac-10 e Big Ten. Nel 2006 fu Longhorns-Trojans 41-38 a rompere la consuetudine Pac-10 vs. Big Ten, ma questo cambio valse il maggior ascolto televisivo per una gara di college football da vent’anni. in altre due occasioni il Bowl fu rimaneggiato dal format consueto: nel 2003 gli organizzatori non poterono invitare Ohio State, impegnata nel Fiesta Bowl per il titolo nazionale, e nemmeno Iowa precedentemente selezionata per l’Orange Bowl, fu così che a Pasadena scese per la prima volta Oklahoma, contro Washington State. Nel 2005 scese in campo Texas (Big 12) preferita a California, ed il Rose Bowl rimase per la seconda volta orfano di una squadra della Pac-10.

Presenze[modifica | modifica sorgente]

USC è il college più presente al Rose Bowl con 33 gare, seguono Michigan (20), Washington (14), Ohio State (14). Alabama, 4-1-1 di record al Rose Bowl, è la squadra non Pac-12 o Big Ten più presente. USC è anche quella che detiene in maggior numero di vittorie (24), seguita da Michigan (8), Washington (7) e Ohio State (7). I coach Howard Jones (5-0) e John Robinson (4-0) guidano la lista dei coach imbattuti alla gara della rosa, che nonostante il suo secolo abbondante, restituisce ancora un fascino difficilmente eguagliabile, quando lo stadio viene inondato dal sole della California nel tardo pomeriggio di ogni Capodanno.

Scuole Big Ten e Pac-12
Scuola Apparizioni V P N Ultima
USC 33 24 9 2009
Michigan 20 8 12 2007
Ohio State 14 7 7 2010
Stanford 14 6 7 1 2014
Washington 13 7 5 1 2001
UCLA 12 5 7 1999
Wisconsin 9 3 6 2013
California 8 2 5 1 1959
Oregon 6 2 4 2012
Michigan State 5 4 1 2014
Illinois 5 3 2 2008
Iowa 5 2 3 1991
Washington State 4 1 3 2003
Penn State 3 1 2 2009
Oregon State 3 1 2 1965
Arizona State 2 1 1 1997
Minnesota 2 1 1 1962
Northwestern 2 1 1 1996
Purdue 2 1 1 2001
Nebraska 2 0 2 2002
Indiana 1 0 1 1968
Big Ten Conference 68 30 37 0 2014
Pacific-12 Conference 93 48 42 3 2014
Altre scuole*
Scuola Apparizioni V P N Ultima
Alabama 6 4 1 1 1946
Pittsburgh 4 1 3 0 1937
Texas 2 2 0 0 2006
Duke 2 0 2 0 1942
Tennessee 2 0 2 0 1945
Columbia 1 1 0 0 1934
Georgia 1 1 0 0 1943
Georgia Tech 1 1 0 0 1929
Harvard 1 1 0 0 1920
Miami (FL) 1 1 0 0 2002
Notre Dame 1 1 0 0 1925
Oklahoma 1 1 0 0 2003
TCU 1 1 0 0 2011
Navy 1 0 0 1 1924
Brown 1 0 1 0 1916
Southern Methodist 1 0 1 0 1936
Tulane 1 0 1 0 1932
Washington & Jefferson 1 0 0 1 1922
Pennsylvania 1 0 1 0 1917

Nel 1918 e 1919 il Rose Bowl ospitò gare di football in cui furono impegnate squadre militari e la gara non venne ricompresa nella rispettiva stagione di college football. I record di Big Ten e Pacific-12 sono basati su tutti i Rose Bowl.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Vincitori in grassetto. Pareggi in corsivo

Data West / PCC / Pac-12 East / Big Ten Note
1 gennaio 1902 Stanford 0 Michigan 49 notes
1 gennaio 1916 Washington State 14 Brown Bears football 1915Brown 0 notes
1 gennaio 1917 Oregon 14 Pennsylvania 0 notes
1 gennaio 1918* Mare Island - USMC 19 Camp Lewis - US Army 7 notes
1 gennaio 1919* Mare Island - USMC 0 Great Lakes - US Navy 17 notes
1 gennaio 1920 Oregon 6 Harvard 7 notes
1 gennaio 1921 California 28 Ohio State 0 notes
2 gennaio 1922 California 0 Washington & Jefferson 0 notes
1 gennaio 1923 USC 14 Penn State 3 notes
1 gennaio 1924 Washington 14 Navy 14 notes
1 gennaio 1925 Stanford 10 Notre Dame 27 notes
1 gennaio 1926 Washington 19 Alabama 20 notes
1 gennaio 1927 Stanford 7 Alabama 7 notes
2 gennaio 1928 Stanford 7 Template:Cfb link 6 notes
1 gennaio 1929 California 7 Template:Cfb link 8 notes
1 gennaio 1930 USC 47 Pittsburgh 14 notes
1 gennaio 1931 Washington State 0 Alabama 24 notes
1 gennaio 1932 USC 21 Tulane 12 notes
2 gennaio 1933 USC 35 {Pittsburgh 0 notes
1 gennaio 1934 Stanford 0 Columbia 7 notes
1 gennaio 1935 Stanford 13 Alabama 29 notes
1 gennaio 1936 Stanford 7 Southern Methodist 0 notes
1 gennaio 1937 Washington 0 Pittsburgh 21 notes
1 gennaio 1938 California 13 Alabama 0 notes
2 gennaio 1939 USC 7 Duke 3 notes
1 gennaio 1940 USC 14 Tennessee 0 notes
1 gennaio 1941 Stanford 21 Nebraska 13 notes
1 gennaio 1942** Oregon State 20 Duke 16 notes
1 gennaio 1943 UCLA 0 Georgia 9 notes
1 gennaio 1944 USC 29 Washington 0 notes
1 gennaio 1945 USC 25 Tennessee 0 notes
1 gennaio 1946 USC 14 Alabama 34 notes
1 gennaio 1947 UCLA 14 Illinois 45 notes
1 gennaio 1948 USC 0 Michigan 49 notes
1 gennaio 1949 California 14 Northwestern 20 notes
2 gennaio 1950 California 14 Ohio State 17 notes
1 gennaio 1951 California 6 Michigan 14 notes
1 gennaio 1952 Stanford 7 Template:Cfb link 40 notes
1 gennaio 1953 USC 7 Wisconsin 0 notes
1 gennaio 1954 UCLA 20 Michigan State 28 notes
1 gennaio 1955 USC 7 Ohio State 20 notes
2 gennaio 1956 UCLA 14 Template:Cfb link 17 notes
1 gennaio 1957 Oregon State 19 Iowa 35 notes
1 gennaio 1958 Template:Cfb link 7 Ohio State 10 notes
1 gennaio 1959 California 12 Iowa 38 notes
1 gennaio 1960 Washington 44 Wisconsin 8 notes
2 gennaio 1961 Washington 17 Minnesota 7 notes
1 gennaio 1962 Template:Cfb link 3 Minnesota 21 notes
1 gennaio 1963 USC 42 Wisconsin 37 notes
1 gennaio 1964 Washington 7 Illinois 17 notes
1 gennaio 1965 Oregon State 7 Michigan 34 notes
1 gennaio 1966 UCLA 14 Michigan State 12 notes
2 gennaio 1967 USC 13 Purdue 14 notes
1 gennaio 1968 USC 14 Indiana 3 notes
1 gennaio 1969 USC 16 Ohio State 27 notes
1 gennaio 1970 USC 10 Michigan 3 notes
1 gennaio 1971 Stanford 27 Ohio State 17 notes
1 gennaio 1972 Stanford 13 Michigan 12 notes
1 gennaio 1973 USC 42 Ohio State 17 notes
1 gennaio 1974 USC 21 Ohio State 42 notes
1 gennaio 1975 USC 18 Ohio State 17 notes
1 gennaio 1976 UCLA 23 Ohio State 10 notes
1 gennaio 1977 USC 14 Michigan 6 notes
2 gennaio 1978 Washington 27 Michigan 20 notes
1 gennaio 1979 USC 17 Michigan 10 notes
1 gennaio 1980 USC 17 Ohio State 16 notes
1 gennaio 1981 Washington 6 Michigan 23 notes
1 gennaio 1982 Washington 28 Iowa 0 notes
1 gennaio 1983 UCLA 24 Michigan 14 notes
2 gennaio 1984 UCLA 45 Illinois 9 notes
1 gennaio 1985 USC 20 Ohio State 17 notes
1 gennaio 1986 UCLA 45 Iowa 28 notes
1 gennaio 1987 Arizona State 22 Michigan 15 notes
1 gennaio 1988 USC 17 Michigan State 20 notes
2 gennaio 1989 USC 14 Michigan 22 notes
1 gennaio 1990 USC 17 Michigan 10 notes
1 gennaio 1991 Washington 46 Iowa 34 notes
1 gennaio 1992 Washington 34 Michigan 14 notes
1 gennaio 1993 Washington 31 Michigan 38 notes
1 gennaio 1994 UCLA 16 Wisconsin 21 notes
2 gennaio 1995 Oregon 20 Penn State 38 notes
1 gennaio 1996 USC 41 Northwestern 32 notes
1 gennaio 1997 Arizona State 17 Ohio State 20 notes
1 gennaio 1998 Washington State 16 Michigan 21 notes
1 gennaio 1999 UCLA 31 Wisconsin 38 notes
1 gennaio 2000 Stanford 9 Wisconsin 17 notes
1 gennaio 2001 Washington 34 Purdue 24 notes
January 3, 2002*** Miami (FL) 37 Nebraska 14 notes
1 gennaio 2003 Washington State 14 Oklahoma 34 notes
1 gennaio 2004 USC 28 Michigan 14 notes
1 gennaio 2005 Texas 38 Michigan 37 notes
January 4, 2006*** USC 38 Texas 41 notes
1 gennaio 2007 USC 32 Michigan 18 notes
1 gennaio 2008 USC 49 Illinois 17 notes
1 gennaio 2009 USC 38 Penn State 24 notes
1 gennaio 2010 Oregon 17 Ohio State 26 notes
1 gennaio 2011 TCU 21 Wisconsin 19 notes
2 gennaio 2012 Oregon 45 Wisconsin 38 notes
1 gennaio 2013 Stanford 20 Wisconsin 14 notes
1 gennaio 2014 Stanford 20 Michigan State 24 notes
1 gennaio 2015 College Football Playoff semifinal notes

* Durante la prima guerra mondiale, giocarono team di personale militare.
** Durante l'attacco a Pearl Harbor, la gara del 1942 fu spostata al Wallace Wade Stadium di Durham, North Carolina, in casa della Duke University's
*** Gara valida per il BCS National Championship.

Rose Bowl Player of the Game Award[modifica | modifica sorgente]

Rose Bowl records at the Hall of Champions

Al miglior giocatore del Rose Bowl è consegnato un trofeo di cristallo denominato Rose Bowl Player of the Game Award. Il trofeo fu creato nel 1953 e furono assegnati retroattivamente per ogni gara sin dal primo. Occasionalmente il trofeo è stato condiviso da due giocatori. A partire dal Rose Bowl 2005 il trofeo è assegnato ad un giocatore offensivo e ad un giocatore difensivo.[4] Solo quattro giocatori sono stati insigniti più volte di tale premio: Bob Schloredt, Washington (1960, 1961), Charles White, USC (1979, 1980), Ron Dayne, Wisconsin (1999, 2000), e Vince Young, Texas (2005, 2006).

Anno MVP Scuola Ruolo
1902 Neil Snow Michigan FB
1916 William Henry Dietz Washington State FB
1917 John Beckett Oregon T
1918 Hollis Huntington Mare Island FB
1919 George Halas Great Lakes E
1920 Edward Casey Harvard HB
1921 Harold Muller California E
1922 Russell Stein Washington & Jefferson T
1923 Leo Calland USC G
1924 Ira McKee Navy QB
1925 Elmer Layden Notre Dame FB
Ernie Nevers Stanford FB
1926 Johnny Mack Brown Alabama HB
George "Wildcat" Wilson Washington HB
1927 Fred Pickhard Alabama T
1928 Clifford "Biff" Hoffman Stanford FB
1929 Benjamin Lom California HB
1930 Russell Saunders USC QB
1931 John "Monk" Campbell Alabama QB
1932 Erny Pinckert USC HB
1933 Homer Griffith USC QB
1934 Cliff Montgomery Columbia QB
1935 Millard "Dixie" Howell Alabama HB
1936 James "Monk" Moscrip Stanford E
Keith Topping Stanford E
1937 Bill Daddio Pittsburgh E
1938 Victor Bottari California HB
1939 Doyle Nave USC QB
Al Krueger USC E
1940 Ambrose Schindler USC QB
1941 Peter Kmetovic Stanford HB
1942 Donald Durdan Oregon State HB
1943 Charles Trippi Georgia HB
1944 Norman Verry USC G
1945 Jim Hardy USC QB
1946 Harry Gilmer Alabama HB
1947 Claude "Buddy" Young Illinois HB
Julius Rykovich Illinois HB
1948 Bob Chappuis Michigan HB
1949 Frank Aschenbrenner Northwestern HB
1950 Fred "Curly" Morrison Ohio State FB
1951 Don Dufek Michigan FB
1952 William Tate Illinois HB
1953 Rudy Bukich USC QB
1954 Billy Wells Michigan State HB
1955 Dave Leggett Ohio State QB
1956 Walter Kowalczyk Michigan State HB
1957 Kenneth Ploen Iowa QB
1958 Jack Crabtree Oregon QB
1959 Bob Jeter Iowa HB
1960 Bob Schloredt Washington QB
George Fleming Washington HB
1961 Bob Schloredt Washington QB
1962 Sandy Stephens Minnesota QB
1963 Pete Beathard USC QB
Ron Vander Kelen Wisconsin QB
1964 Jim Grabowski Illinois FB
1965 Mel Anthony Michigan FB
1966 Bob Stiles UCLA DB
1967 John Charles Purdue DB
1968 O.J. Simpson USC TB
1969 Rex Kern Ohio State QB
1970 Bob Chandler USC FL
1971 Jim Plunkett Stanford QB
1972 Don Bunce Stanford QB
1973 Sam Cunningham USC FB
1974 Cornelius Greene Ohio State QB
1975 Pat Haden USC QB
John McKay, Jr. USC SE
1976 John Sciarra UCLA QB
1977 Vince Evans USC QB
1978 Warren Moon Washington QB
1979 Charles White USC TB
Rick Leach Michigan QB
1980 Charles White USC TB
1981 Butch Woolfolk Michigan RB
1982 Jacque Robinson Washington RB
1983 Don Rogers UCLA FS
Tom Ramsey UCLA QB
1984 Rick Neuheisel UCLA QB
1985 Tim Green USC QB
Jack Del Rio USC LB
1986 Eric Ball UCLA TB
1987 Jeff Van Raaphorst Arizona State QB
1988 Percy Snow Michigan State LB
1989 Leroy Hoard Michigan FB
1990 Ricky Ervins USC TB
1991 Mark Brunell Washington QB
1992 Steve Emtman Washington DT
Billy Joe Hobert Washington QB
1993 Tyrone Wheatley Michigan RB
1994 Brent Moss Wisconsin RB
1995 Danny O'Neil Oregon QB
Ki-Jana Carter Penn State RB
1996 Keyshawn Johnson USC WR
1997 Joe Germaine Ohio State QB
1998 Brian Griese Michigan QB
1999 Ron Dayne Wisconsin RB
2000 Ron Dayne Wisconsin RB
2001 Marques Tuiasosopo Washington QB
2002 Ken Dorsey Miami QB
Andre Johnson Miami WR
2003 Nate Hybl Oklahoma QB
2004 Matt Leinart USC QB
2005 Vince Young Texas QB
LaMarr Woodley Michigan LB
2006 Vince Young Texas QB
Michael Huff Texas S
2007 Dwayne Jarrett USC WR
Brian Cushing USC OLB
2008 John David Booty USC QB
Rey Maualuga USC LB
2009 Mark Sanchez USC QB
Kaluka Maiava USC LB
2010 Terrelle Pryor Ohio State QB
Kenny Rowe Oregon DE
2011 Andy Dalton TCU QB
Tank Carder TCU LB
2012 Lavasier Tuinei Oregon WR
Kiko Alonso Oregon LB
2013 Stepfan Taylor Stanford RB
Usua Amanam Stanford DB
2014 Connor Cook Michigan State QB
Kyler Elsworth Michigan State LB

Record della gara[modifica | modifica sorgente]

Scuola Risultato vs. avversario Anno
Maggior numero di punti 49, USC vs. Illinois (ed altri 2) 2008
Maggior numero di punti in un tempo 56 (primo tempo), Oregon and Wisconsin 2012
Most points scored in regulation (both teams) 83, Oregon and Wisconsin 2012
Minor numero di punti concessi 0, Washington vs. Iowa (ed altri 17) 1982
Primi down 32, Wisconsin vs. USC 1963
Yard corse 503, Michigan vs. Stanford 1902
Yard su passaggio 456, Oregon vs. Penn State 1995
Yard totali 633, USC vs. Illinois 2008
Giocatore Risultato, squadra vs. avversario Anno
Yard totali 467, Vince Young, Texas vs. USC (59 plays) 2006
Yard corse 247, Charles White, USC vs. Ohio State (39 attempts, 1 TD) 1980
TD su corsa 5, Neil Snow, Michigan vs. Stanford 1902
Yard su passaggio 456, Danny O'Neil, Oregon vs. Penn State (41-61-2, 2 TD) 1995
Placcaggi 17, John Boyett, Oregon vs. Wisconsin (tied with 1 other) 2012
Sack 3, Kenny Rowe, Oregon vs. Ohio State (tied with 3 others) 2010
Intercetti 3, Bill Paulman, Stanford vs. SMU (tied with 1 other) 1936
Massimi Risultato, squadra vs. avversario Anno
Touchdown su corsa 91, De'Anthony Thomas, Oregon vs. Wisconsin 2012
Touchdown su passaggio 76, Rick Leach to Curt Stephenson, Michigan vs. Washington 1978
Kickoff return 103, Al Hoisch, UCLA vs. Illinois (TD) 1947
Punt return 86, Aramis Dandoy, USC vs. Ohio State (TD) 1955
Interception return 78, Elmer Layden, Notre Dame vs. Stanford (TD) 1925
Fumble return 53, Daylon McCutcheon, USC vs. Northwestern (TD) 1996
Punt 73, Don Bracken, Michigan vs. Washington 1981
Field goal 52, Rob Houghtlin, Iowa vs. UCLA 1986

Nota: Per i record condivisi, viene segnalato l'ultimo in ordine di tempo.

Gare con squadre top rank[modifica | modifica sorgente]

Squadre #1[modifica | modifica sorgente]

  • 1954 Season/1955 Game: No. 1 Ohio State defeated No. 17 USC, 20–7
  • 1960 Season/1961 Game: No. 6 Washington defeated No. 1 Minnesota, 17–7
  • 1962 Season/1963 Game: No. 1 USC defeated No. 2 Wisconsin, 42–37
  • 1965 Season/1966 Game: No. 5 UCLA defeated No. 1 Michigan State, 14–12
  • 1968 Season/1969 Game: No. 1 Ohio State defeated No. 2 USC, 27–16
  • 1972 Season/1973 Game: No. 1 USC defeated No. 3 Ohio State, 42-17
  • 1975 Season/1976 Game: No. 11 UCLA defeated No. 1 Ohio State, 23-10
  • 1979 Season/1980 Game: No. 3 USC defeated No. 1 Ohio State, 17–16
  • 1997 Season/1998 Game: No. 1 Michigan defeated No. 8 Washington State, 21–16
  • 2001 Season/2002 BCS Championship Game: No. 1 Miami defeated No. 4 Nebraska, 37–14
  • 2003 Season/2004 Game: No. 1 USC defeated No. 4 Michigan, 28–14
  • 2005 Season/2006 BCS National Championship Game: No. 2 Texas defeated No. 1 USC, 41–38

Gara #1 vs. #2[modifica | modifica sorgente]

  • 1962 Season/1963 Game: No. 1 USC defeated No. 2 Wisconsin, 42–37
  • 1968 Season/1969 Game: No. 1 Ohio State defeated No. 2 USC, 27–16. Ohio State was voted national champion
  • 2005 Season/2006 BCS National Championship Game: No. 2 Texas sconfigge No. 1 USC, 41–38. Texas è eletta campione.

Twice in a season[modifica | modifica sorgente]

In cinque occasioni, nel Rose Bowl Game si sono scontrate squadre che avevano già giocato contro in regular season. In tre occasioni la vincitrice della gara di stagione regolare, ha concesso il bis al Rose Bowl. UCLA ha vinto tre di queste cinque gare.

  • 1956 Iowa 14, Oregon State 13; 1957 Rose Bowl Rematch: Iowa 35, Oregon State 19
  • 1965 Michigan State 13, UCLA 3; 1966 Rose Bowl Rematch: UCLA 14, Michigan State 12
  • 1975 Ohio State 41, UCLA 20; 1976 Rose Bowl Rematch: UCLA 23, Ohio State 10
  • 1982 UCLA 31, Michigan 27; 1983 Rose Bowl Rematch: UCLA 24, Michigan 14
  • 1987 Michigan State 27, USC 13; 1988 Rose Bowl Rematch: Michigan State 20, USC 17

Rose Bowl Hall of Fame[modifica | modifica sorgente]

Induzioni (per anno):

All-Century Class[modifica | modifica sorgente]

La Rose Bowl Game All-Century Class fu annunciata dal membro della Rose Bowl Hall of Fame Keith Jackson, domenica 8 dicembre 2013 alla Tournament House, in occasione del centesimo incontro.

I giocatori che ne fanno parte sono:

A questo va aggiunto che John McKay e Archie Griffin furono nominati rispettivamente, 100th Rose Bowl Game All-Century Coach e Player.

Gli altri finalisti:

  • 1900–1919: Patty Driscoll (Great Lakes Navy, 1919), Neil Snow (Michigan, 1902) and George Halas (Great Lakes Navy, 1919)
  • 1920–1929: Ernie Nevers (Stanford, 1925), Elmer Layden (Notre Dame, 1925) and Johnny Mack Brown (Alabama, 1926)
  • 1930–1939: Millard "Dixie" Howell (Alabama, 1935), Don Hutson (Alabama, 1935) and Howard Jones (USC, 1930, 1932–33, 1939–40)
  • 1940–1949: Bob Chappuis (Michigan, 1948), Harry Gilmer (Alabama, 1946) and Charley Trippi (Georgia, 1943)
  • 1950–1959: Alan Ameche (Wisconsin, 1953), Bob Jeter (Iowa, 1959) and Woody Hayes (Ohio State, 1954, 1957, 1968, 1970, 1972–1975)
  • 1960–1969: Ron Vander Kelen (Wisconsin, 1963), O.J. Simpson (USC, 1968-69) and John McKay (USC, 1963, 1967–70, 1973–1975)
  • 1970–1979: Jim Plunkett (Stanford, 1971), Charles White (USC, 1979–1980) and Archie Griffin (Ohio State, 1973–1976)
  • 1980–1989: Don James (Washington, 1978, 1981–82, 1991–93), John Robinson (USC, 1977, 1979–80, 1996) and Bo Schembechler (Michigan, 1970, 1972, 1977–79, 1981, 1983, 1987, 1989–90)
  • 1990–1999: Barry Alvarez (Wisconsin, 1994, 1999, 2000 and 2013), Keyshawn Johnson (USC, 1996) and Ron Dayne (Wisconsin, 1999 and 2000)
  • 2000–2009: Matt Leinart (USC, 2004 and 2006), Vince Young (Texas, 2005–06) and Brian Cushing (USC, 2006–09), John David Booty (USC 2006–07)
  • 2010–2012: Terrelle Pryor (Ohio State, 2010), Tank Carder (TCU, 2011) and Montee Ball (Wisconsin, 2011–13)

Nominati dalla The Football Writers Association of America.[5]

Giocatori futuri allenatori[modifica | modifica sorgente]

Otto giocatori scesi in campo nel Rose Bowl, vi sono tornati come allenatori, essi sono:[6]

  • Bret Bielema: Iowa (1991); Wisconsin (2011, 2012)
  • Terry Donahue: UCLA (1966); UCLA (1983, 1984, 1986, 1994)
  • Bump Elliott: Michigan (1948); Michigan (1965)
  • Pete Elliott: Michigan (1948); California (1959); Illinois (1964)
  • Jess Hill: USC (1930); USC (1953, 1955)
  • Rick Neuheisel: UCLA (1983, 1984 – MVP); Washington (2001)
  • John Robinson: Oregon (1958); USC (1977, 1979, 1980, 1996)
  • Chuck Taylor: Stanford (1941); Stanford (1952)

Allenatori giunti con più squadre[modifica | modifica sorgente]

  • Hugo Bezdek: Oregon, 1917; Mare Island, 1918; Penn State, 1923 (three teams)
  • John Cooper: Arizona State, 1987; Ohio State, 1997 (unico a vincere sia con scuola Big Ten che Pac-10)
  • Bill “Lone Star” Dietz: Washington State, 1916; Mare Island, 1919
  • Pete Elliott: California, 1959; Illinois, 1964
  • Robert Folwell: Pennsylvania, 1917; Navy 1924
  • Tommy Prothro: Oregon State, 1965; UCLA 1966
  • Wallace Wade: Alabama, 1926, 1927, 1931; Duke 1939, 1942

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • 1 gennaio 1918 – Hugo Bezdek fu il primo allenatore a guidare due diverse squadre (Oregon, 1917 e Mare Island, 1918) alla vittoria al Rose Bowl; Bezdek guiderà anche Penn State nel Rose Bowl 1923, perso contro USC
  • 2 gennaio 1922 – Prima gara non giocata a capodanno
  • 3 gennaio 2002 – Prima gara valevole per il BCS National Championship quando Miami sconfisse Nebraska, 37-14.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • America's New Year Celebration. The Rose Parade & Rose Bowl Game. Albion Publishing Group, Santa Barbara, CA. 1999
  • Samuelsen, Rube - The Rose Bowl Game. Doubleday Company and Inc. 1951
  • Big Ten Conference football media guide (PDF copy available at http://bigten.cstv.com)
  • Pacific-10 Conference football media guide (PDF copy available at http://www.pac-10.org)
  • Moran Malcolm, Keith Jackson – The Rose Bowl: 100th: The History of the Granddaddy of Them All. Whitman Publishing, LLC, 06/01/2013. ISBN 9780794837938.
  • Gruver, Edward (2002), Nitschke. Lanham:Taylor Trade Publishing. ISBN ISBN 1-58979-127-4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ When New Year's Day falls on a Sunday, the game is played on Monday, January 2 (14 times now). The Rose Bowl is nicknamed "The Granddaddy of Them All" because it is the oldest bowl game. It was first played in 1902, and has been played annually since 1916. Since 1945, it has been the highest attended college football bowl game.
  2. ^ NCAA Division 1 football records book. NCAA, 2007 Edition, pages 296-302 Major Bowl Game Attendance
  3. ^ Celebrating the Rose Bowl Game, Tournament of Roses via YouTube, Jul 30, 2013
  4. ^ 2008 Rose Bowl Program, 2008 Rose Bowl
  5. ^ First Group of Finalists Unveiled for Rose Bowl Game All-Century Class, Tournament of Roses Association, September 22, 2013
  6. ^ 2012 Rose Bowl Game presented by Vizio Historical Media Guide, Pasadena Tournament of Roses Association, December 2011
sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport