Rose-Philippine Duchesne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Rosa-Filippina Duchesne
DuchesneRSCJ.jpg
Nascita 1769
Morte 1852
Venerata da Chiesa cattolica
Ricorrenza 18 novembre

Rose-Philippine Duchesne, o Rosa Filippina Duchesne (Grenoble, 29 agosto 1769St. Charles, 18 novembre 1852), è stata una religiosa francese, appartenuta prima all'Ordine della Visitazione di Santa Maria e poi, dal 1804, alla Società del Sacro Cuore di Gesù: è stata proclamata santa da papa Giovanni Paolo II nel 1988.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Pierre-François Duchesne e di Rose-Euphrosine Périer, venne educata presso il monastero delle visitandine di Sainte-Marie-d'en-Haut, presso Grenoble, e nel 1787 entrò come novizia nell'ordine. Con la soppressione degli istituti religiosi decretata durante la Rivoluzione francese, la sua comunità venne dispersa.

Dopo il concordato del 1801 cercò di ricostituire il monastero, ma nel 1804 lo cedette alla Società del Sacro Cuore di Gesù di Maddalena Sofia Barat e, con le compagne, entrò nella nuova congregazione. Insieme a quattro consorelle, fondò le prime case della Società negli Stati Uniti d'America e fu tra i primi religiosi cattolici a dedicarsi all'evangelizzazione dei nativi americani: morì nel 1852, all'età di 83 anni.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 maggio del 1940 papa Pio XII la proclamò beata: venne canonizzata da Giovanni Paolo II il 3 luglio del 1988.

Memoria liturgica il 18 novembre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17271129