Rosa acicularis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rosa acicularis
Rosa acicularis.jpg
Rosa acicularis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Angiosperme
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Rosales
Famiglia Rosaceae
Specie Rosa acicularis

La rosa acicularis è una rosa selvatica diffusa nelle zone fredde dell'emisfero boreale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fusto[modifica | modifica wikitesto]

L'arbusto, caratterizzato dalla robustezza del suo legno, può raggiungere 1,5 m di altezza per 1 m di larghezza. Le forme, come tutte le rose selvatiche, possono essere le più svariate. Le spine sonno leggermente allungate.

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie verdi grigiastre con belle sfumature autunnali. Lo stelo generalmente assume un colore rossastro.

Infiorescenza[modifica | modifica wikitesto]

La fioritura, unica e a grappoli di 5-15 fiori, avviene anticipatamente rispetto alle specie più comuni.

Fiore[modifica | modifica wikitesto]

Il fiore è rosa con il centro bianco e possibilmente delle sfumature magenta. Può raggiungere una misura di 5 cm. Il profumo leggero e dolciastro.

Frutti[modifica | modifica wikitesto]

Le bacche di questa rosa sono piccole e marroni rossastre con diametro di circa 2,5 cm. Possono avere forma sferica o allungata.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La r. acicularis è particolarmente resistente al gelo. Questa specie è infatti originaria delle zone fredde dell'emisfero boreale quali l'Alaska, il Canada, la Russia, la Scandinavia e il Giappone.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La rosa acicularis è una specie della rosa.

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Per la sua zona di origine, questa rosa è conosciuta anche con il nome di rosa artica.

Altre notizie[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1987, la r. acicularis è ritratta sulla targa automobilistica della provincia canadese dell'Alberta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Royal Horticultural Society, Encyclopedia of Roses, Charles & Brigid Quest-Ritson ISBN 978-1-4053-7385-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) World Federation of Rose Societies

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica