Ron Mercer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ron Mercer
Dati biografici
Nome Ronald Eugene Mercer
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 95 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola / guardia
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili

1995-1997
Oak Hill Academy
Kentucky Wildcats Kentucky Wildcats
Squadre di club
1997-1999 Boston Celtics Boston Celtics 121
1999-2000 Denver Nuggets Denver Nuggets 37
2000 Orlando Magic Orlando Magic 31
2000-2002 Chicago Bulls Chicago Bulls 101
2002-2003 Indiana Pacers Indiana Pacers 85
2003-2004 San Antonio Spurs San Antonio Spurs 39
2004-2005 New Jersey Nets New Jersey Nets 18
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ronald Eugene Mercer (Nashville, 18 maggio 1976) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il talento di Mercer emerse sin dal primo anno del college, dove fu selezionato nel team dei Kentucky Wildcats che vinse poi il campionato NCAA 1995-96. Passò al professionismo nel 1997 quando fu selezionato come sesta scelta dai Boston Celtics nel draft di quell'anno[1] che erano allenati da Rick Pitino, suo ex-allenatore all'University of Kentucky.

Dopo due stagioni a Boston, Mercer fu ceduto dai Celtics ai Denver Nuggets, assieme a Popeye Jones e Dwayne Schintzius, in cambio di Danny Fortson, Eric Williams, Eric Washington e il diritto alla scelta nel draft. Con Denver giocò solo 37 partite nella stagione 1999-2000, prima di passare agli Orlando Magic dove giocò gli ultimi 31 incontri della stagione.

L'anno seguente, firmò da svincolato un contratto con i Chicago Bulls. Con la maglia dei Bulls segnò una media di 19,7 punti a partita nella sua prima stagione. Nonostante i 16,8 punti di media delle prime partite del 2001-2002 Mercer fu ceduto a metà stagione agli Indiana Pacers assieme a Brad Miller, Ron Artest e Kevin Ollie in cambio di Jalen Rose, Travis Best, Norm Richardson, e una scelta al secondo round del draft. In Indiana non riuscì mai a guadagnarsi un posto da titolare, e le sue quotazioni ebbero un notevole ribasso dopo una stagione e mezzo da riserva.

Poco prima della stagione 2003-2004 fu ceduto ai San Antonio Spurs in uno scambio che coinvolgeva anche il passaggio di Brad Miller in Indiana e di Hidayet Türkoğlu dai Sacramento Kings agli Spurs. Dopo 39 partite con gli Spurs, fu svincolato dal club. All'inizio della stagione successiva firmò per il suo settimo team dell' NBA i New Jersey Nets.[2]

Il 15 agosto 2005 però, prima dell'inizio della stagione 2005-2006, Mercer fu tagliato dai Nets per rientrare nei limiti imposti dal tetto salariale. Da quel momento in poi Mercer non ha più giocato in nessun'altra squadra professionistica.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ex-NBA player Mercer allegedly involved in strip club fight, 26 luglio, 2007
  2. ^ Nets Sign Ron Mercer

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]