Romolo e Remo (film 1961)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Romolo e Remo
Romoloeremo1.jpg
Steve Reeves e Gordon Scott
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1961
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere storico
Regia Sergio Corbucci
Soggetto Luciano Martino, Sergio Leone, Sergio Corbucci
Sceneggiatura Ennio De Concini, Franco Rossetti, Duccio Tessari, Luciano Martino, Sergio Leone
Produttore Tonino Cervi, Alessandro Jacovoni
Casa di produzione Ajace Produzioni Cinematografiche
Distribuzione (Italia) Titanus
Fotografia Enzo Barboni
Montaggio Gabriele Varriale
Effetti speciali Lamberto Verdenelli
Musiche Piero Piccioni
Scenografia Saverio D'Eugenio
Costumi Cesare Rovatti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Romolo e Remo è un film del 1961 diretto da Sergio Corbucci.


Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra tutte le vicende dei due fratelli fondatori di Roma dalla nascita alla fine.
Romolo e Remo sono i figli di Rea Silvia cacciata e condannata a morte dall'usurpatore del trono Amulio, loro zio.
Entrambi vengono salvati dalle acque del Tevere da una lupa che li alleva come suoi pupilli.
Giovanotti, Romolo e Remo decidono di costruire un piccolo villaggio cominciando col delineare il terreno, ma Remo disobbedisce al fratello violando i suoi confini, così viene ucciso.
Più tardi vediamo Romolo adulto, divenuto il primo re di Roma a capo dell'esercito contro il re dei Sabini: Tito Tazio, entrambi rivali.
Qui accade la famosa vicenda del Ratto delle Sabine in cui Romolo rapisce delle schiave nemiche per fare più figli, così scoppia la guerra tra i due popoli.
Roma risulterà in un certo senso vincitrice perché esilia i sabini dai suoi confini. Infine Romolo, ormai vecchio muore durante una notte tempestosa e raggiunge la casa degli dei prendendo il nome di "Quirino".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema