Romeo e Giulietta (Čajkovskij)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Romeo e Giulietta
DickseeRomeoandJuliet.jpg
"Romeo e Giulietta" di Frank Dicksee
Compositore Pëtr Il'ič Čajkovskij
Tipo di composizione Ouverture fantastca
Epoca di composizione 1869
Prima esecuzione Mosca, 1870
Organico

orchestra sinfonica

Romeo e Giulietta è un lavoro per orchestra composto da Pëtr Il'ič Čajkovskij. Si tratta di un'ouverture fantastica tratta dall'omonimo dramma di Shakespeare.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Come altri compositori, da Berlioz a Prokof'ev, Čajkovskij venne profondamente ispirato da Shakespeare e scrisse opere basate su suoi soggetti, come ad esempio su La Tempesta e Amleto. A differenza di altre composizioni più celebri di Čajkovskij, Romeo e Giulietta non ha un numero d'opera. Anche se scritta come ouverture fantastica, il disegno complessivo è quello di un poema sinfonico in forma sonata con una introduzione e un epilogo.

Il lavoro si basa su tre temi principali della storia di Shakespeare. Il primo tema, scritto in Fa diesis minore, a seguito di suggerimento Mily Balakirev, è l'introduzione che rappresenta Frate Lorenzo. Si può qui ravvisare il ricordo dell'ortodossia russa, ma anche un presagio di sventura. C'è poi un tema che significa il primo incontro della coppia e la scena dal balcone di Giulietta, conosciuto come il "tema d'amore". Il tema finale svolge un dolce omaggio agli amanti. Questo componimento è stato scritto 2 giorni dopo l'uscita di Romeo e Giulietta.

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica