Romano II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Romano II di Bisanzio)
Romano II
Manoscritto che rappresenta la morte di Romano II.
Manoscritto che rappresenta la morte di Romano II.
Basileus
In carica 9 novembre 959 - 15 marzo 963
Predecessore Costantino VII Porfirogenito
Successore Niceforo II Foca
Morte Costantinopoli, 15 marzo 963
Casa reale Macedoni
Coniugi Berta
Teofano
Figli Basilio II
Costantino VIII
Anna

Romano II (in greco: Ρωμανός Β΄, Rōmanos II; Costantinopoli, 938Costantinopoli, 15 marzo 963) è stato un imperatore bizantino. Era figlio di Costantino VII e di Elena, figlia a sua volta di Romano I Lecapeno. Fu basileus dei romei dal 9 novembre 959 fino alla sua morte.

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Nel 946, a quasi otto anni, si sposa per la prima volta, ma il matrimonio non viene mai consumato, dato che la moglie muore nel 956, quando Romano ha appena 17 anni.

Nello stesso anno sposa Teofano, figlia di un oste, che avrà poi una certa rilevanza negli intrighi politici dopo la morte di Romano.

Il regno[modifica | modifica sorgente]

Nel 946 viene associato al trono e il 9 novembre del 959, alla morte del padre, Costantino VII, Romano diviene imperatore all'età di 20 anni.

Lo cronache del tempo lo descrivono come inetto, corrotto e del tutto disinteressato alle questioni di governo.

Il merito di aver retto l'impero durante il suo regno va a Giuseppe Bringa, che prese in pratica in mano le redini dello stato, al generale Niceforo II Foca, che sarà imperatore in seguito, che riconquistò Creta, Aleppo e la Cilicia agli Arabi ed a Giovanni Zimisce che sconfisse gli Arabi in Mesopotamia.

Rappresentazione del XVI secolo di Romano II.

Romano II morì il 15 marzo 963, all'età di 25 anni, due giorni dopo la nascita della figlia, Anna. Secondo un cronista del tempo, dietro la morte del basileus, ci sarebbe stata la mano della moglie, che poi sposerà Niceforo Foca, ma ciò pare essere un'accusa ingiusta, infatti questa dichiarazione è smentita da altri cronisti del tempo, che non vedono un motivo per cui Teofano dovesse uccidere suo marito, visto che era lei a detenere il potere. Lo stesso cronista che accusa la basilissa di aver avvelenato l'imperatore, poi si smentisce dicendo che lo stesso era morto dopo una lunga cavalcata, che gli aveva causato dei disturbi interni. Questa morte, fu probabilmente causata dagli eccessi compiuti da Romano II, che lo portavano a vivere una vita sregolata.

I figli di Romano Basilio e Costantino, minori alla sua morte e sottoposti alla tutela della madre giungeranno al trono solamente dopo l'usurpazione di Niceforo II Foca e di Giovanni I Zimisce.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Dalla seconda moglie Teofano Romano ebbe tre figli:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Georg Ostrogorsky, Storia dell'Impero bizantino, Milano, Einaudi, 1968, ISBN 88-06-17362-6.
  • Gerhard Herm, I bizantini, Milano, Garzanti, 1985.
  • John Julius Norwich, Bisanzio, Milano, Mondadori, 2000, ISBN 88-04-48185-4.
  • Silvia Ronchey, Lo stato bizantino, Torino, Einaudi, 2002, ISBN 88-06-16255-1.
  • Alexander P Kazhdan, Bisanzio e la sua civiltà, 2a ed, Bari, Laterza, 2004, ISBN 88-420-4691-4.
  • Giorgio Ravegnani, La storia di Bisanzio, Roma, Jouvence, 2004, ISBN 88-7801-353-6.
  • Giorgio Ravegnani, I bizantini in Italia, Bologna, il Mulino, 2004.
  • Ralph-Johannes Lilie, Bisanzio la seconda Roma, Roma, Newton & Compton, 2005, ISBN 88-541-0286-5.
  • Alain Ducellier, Michel Kapla, Bisanzio (IV-XV secolo), Milano, San Paolo, 2005, ISBN 88-215-5366-3.
  • Giorgio Ravegnani, Bisanzio e Venezia, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Giorgio Ravegnani, Introduzione alla storia bizantina, Bologna, il Mulino, 2006.
  • Charles Diehl, Figure bizantine, introduzione di Silvia Ronchey, 2007 (1927 originale), Einaudi, ISBN 978-88-06-19077-4
  • Giorgio Ravegnani, Imperatori di Bisanzio, Bologna, Il Mulino, 2008, ISBN 978-88-15-12174-5.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Imperatore bizantino Successore CoA of the Byzantine Empire.svg
Costantino VII 959963 Niceforo II
con Costantino VII
(946-959)