Rolf Maurer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolf Maurer
Nazionalità Svizzera Svizzera
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Ritirato 1969
Carriera
Squadre di club
1960 Tigra
1960-1961 Tigra
Margnat
1962 Liberia
Afri Cola-Rabeneick
Mittelholzer-Cynar
1963-1965 Cynar
1966-1967 Filotex
1968-1969 G.B.C.
Mondia
Nazionale
1960-1968 Svizzera Svizzera
Statistiche aggiornate al agosto 2011

Rolf Maurer (Hedingen, 16 aprile 1938) è un ex ciclista su strada e pistard svizzero. Professionista tra il 1960 ed il 1969, conta la vittoria di una tappa al Giro d'Italia e un'edizione del Tour de Suisse e del Tour de Romandie.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Corse per la Tigra, la Liberia, la Cynar, la Filotex, la G.B.C. e la Mondia, distinguendosi soprattutto nelle corse a tappe. Tra le principali vittorie da professionista vi sono il Züri Metzgete nel 1961, una tappa al Tour de Romandie e una al Tour de l'Avenir nel 1963, il Tour de Romandie e il Tour de Suisse (con due vittorie di tappa) nel 1964, una tappa al Giro d'Italia 1964, una tappa alla Tirreno-Adriatico nel 1966 e una al Tour de Suisse nel 1968.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Campionati svizzeri, Inseguimento Dilettanti

Strada[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Tirreno-Adriatico (Roma > Foligno)
Giro dei Quattro Cantoni
Gran Premio Campagnolo
5ª tappa Tour de Suisse (Sierre > Bellinzona)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Circuito di Maggiora
Criterium di Ruggell

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1964: 9º
1966: 10º
1967: 25º
1968: 41º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1963: 125º
1966: 6º
1967: 106º
1968: 6º
1969: 62º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Sachsenring 1960 - In linea: ritirato
Berna 1961 - In linea: 31º
Salò 1962 - In linea: ritirato
Ronse 1963 - In linea: 16º
Sallanches 1964 - In linea: 24º
San Sebastián 1965 - In linea: 28º
Nürburgring 1966 - In linea: ritirato
Heerlen 1967 - In linea: ritirato
Imola 1968 - In linea: ritirato

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]