Roland Penrose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sir Roland Penrose (Londra, 14 ottobre 1900Chiddingly, 23 aprile 1984) è stato un pittore, storico e poeta britannico, noto soprattutto per essere stato un grande promotore e collezionista dell'arte moderna e per essere stato uno dei protagonisti del movimento surrealista nel Regno Unito.

Suo padre, James Doyle Penrose, era un notissimo ritrattista dell'epoca e sua madre, Elizabeth Josephine Peckover, era figlia di Lord Peckover, un ricco banchiere di religione quacchera. Per questo motivo il giovane Roland crebbe in un ambiente permeato dal sentimento religioso quacchero e conseguì i suoi studi alla Leighton Park School a Reading nel Berkshire. Durante questo periodo divenne amico di grandi artisti dell'epoca come Pablo Picasso e Max Ernst, che ebbe una grandissima influenza sulla produzione artistica di Penrose.

Nel 1936 Penrose si trasferì a Londra e fu tra gli organizzatori della Mostra Internazionale Surrealista di Londra che portò alla nascita del movimento surrealista britannico.[1] Penrose pose dimora a Hampstead dove fondò il centro gravitazionale dell'avanguardia artistica londinese ed aprì la London Gallery su Cork Street, dove promosse il movimento surrealista insieme ai suoi amici Henry Moore, Barbara Hepworth, Ben Nicholson e Naum Gabo.

In questo periodo Penrose commissionò a Moore una scultura per la sua dimora ad Hampstead, quest'opera divenne la pietra dello scandalo e fu utilizzata dalla campagna stampa organizzata contro il movimento surrealista. Nel 1938 Penrose organizzò un'esposizione dell'opera di Picasso Guernica al fine di raccogliere fondi per il movimento repubblicano in Spagna.

Nel 1947 sposò in seconde nozze la fotografa Lee Miller, dopo il divorzio, avvenuto nel 1937, dalla prima moglie Valentine.[2]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 1960
Knight Bachelor - nastrino per uniforme ordinaria Knight Bachelor
«Per i suo servizi alle arti visive»
— 1966

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Turner, p. 369.
  2. ^ Roland Penrose web site.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Adam Biro e René Passeron, Dictionnaire général du surréalisme et de ses environs, Fribourg, Paris, Office du livre, Presses universitaires de France, 1982, p. 325, ISBN 2130372805, LCCN 82185860, OCLC 797384265, SBN IT\ICCU\UFI\0008117.
  • (EN) Jane Turner (a cura di), The dictionary of art, Editorial advisory board: Terukazu Akiyama ; Carlo Bertelli ; Withney Chadwick ; André Chastel ; Oleg Grabar ; Francis Haskell ; Alfonso E. Pérez Sanchez ; Jessica Rawson ; Robert Rosenblum ; Wilibald Sauerländer ; Peter Thornton ; Irene Winter ; Consulting editor, Hugh Brigstocke, vol. 24, New York, Grove an imprint of Oxford University press, 1996, pp. 368-369, ISBN 0195170687, LCCN 96013628, OCLC 645668830, SBN IT\ICCU\LO1\0856831.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 9851740 · LCCN: n79055560