Rok Petrovič

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rok Petrovič
Dati biografici
Nazionalità bandiera Jugoslavia
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra SD Novinar
Ritirato 1989
Palmarès
Mondiali juniores 1 0 1
Coppa del Mondo - Slalom 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Rok Petrovič (Lubiana, 5 febbraio 1966Vallegrande, 16 settembre 1993) è stato uno sciatore alpino jugoslavo, vincitore della Coppa del Mondo di slalom speciale nella stagione 1985-1986. In seguito alla dissoluzione della Jugoslavia, nel 1991 aveva assunto la nazionalità slovena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1977-1986[modifica | modifica wikitesto]

Petrovič nella competizioni giovanili raccolse molte affermazioni, come le cinque vittorie nel Trofeo Topolino tra il 1977 e il 1980[senza fonte]. Ai Mondiali juniores di Auron 1982 fu 4º nello slalom gigante e l'anno dopo, nella rassegna iridata giovanile di Sestriere, vinse la medaglia d'oro nello slalom speciale e quella di bronzo nello slalom gigante.

Nella stagione 1984-1985 colse il primo piazzamento (11º nello slalom speciale di Sestriere del 10 dicembre) e il primo podio (2º nello slalom speciale di Park City del 20 marzo) in Coppa del Mondo; partecipò inoltre ai Mondiali di Bormio, classificandosi 7º nello slalom speciale. Nella stagione 1985-1986 raggiunse l'apice della sua carriera: ottenne tutte le sue cinque vittorie in Coppa del Mondo (la prima il 1º dicembre a Sestriere, l'ultima l'11 marzo a Heavenly Valley) e a fine stagione divenne il primo sciatore jugoslavo a vincere una coppa di cristallo di specialità, la Coppa del Mondo di slalom speciale. Si piazzò anche al 7º posto nella classifica generale.

Stagioni 1987-1989[modifica | modifica wikitesto]

Dopo queste affermazioni non riuscì a ripetersi negli anni successivi, oscurato in parte dal suo connazionale Bojan Križaj[senza fonte]; nella stagione 1986-1987 conquistò il suo ultimo podio in Coppa del Mondo, il 20 dicembre a Kranjska Gora in slalom speciale (2º), e prese parte ai Mondiali di Crans-Montana, classificandosi 12º nello slalom gigante e 15º nello slalom speciale.

Ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988, sua unica presenza olimpica, fu 9º nello slalom gigante e 11º nello slalom speciale. Si ritirò al termine della stagione 1988-1989; il suo ultimo piazzamento in Coppa del Mondo fu il 15º posto nello slalom speciale di Shigakōgen del 10 marzo.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 aveva deciso di porre termine alla carriera agonistica per dedicarsi agli studi, sempre correlati allo sport[senza fonte]. Non riuscì tuttavia a portarli a termine perché un incidente pose fine alla sua vita, il 16 settembre 1993, quando all'età di 27 anni annegò durante un'immersione nel mare antistante l'isola croata di Curzola[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
1º dicembre 1985 Sestriere Italia Italia SL
22 dicembre 1985 Kranjska Gora bandiera Jugoslavia SL
2 febbraio 1986 Wengen Svizzera Svizzera SL
25 febbraio 1986 Lillehammer Norvegia Norvegia SL
11 marzo 1986 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto annegato lo sloveno Petrovič in Corriere della Sera, 18 settembre 1993, p. 35. URL consultato l'11 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]