Roggia Stura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri corsi d'acqua dal nome Stura, vedi Stura.
Stura (o Roggia Stura)
Stura (o Roggia Stura)
Il torrente tra Morano Po e Due Sture
Stato Italia Italia
Regioni Piemonte Piemonte
Lunghezza 34,302 km[1]
Altitudine sorgente 145 m s.l.m.
Nasce presso cascina Favorita (Fontanetto Po, VC)
Sfocia Sesia in comune di Frassineto Po (AL)
45°09′25″N 8°33′07″E / 45.156944°N 8.551944°E45.156944; 8.551944Coordinate: 45°09′25″N 8°33′07″E / 45.156944°N 8.551944°E45.156944; 8.551944
Mappa del fiume

La Roggia Stura (o Torrente Stura) è un corso d'acqua tributario della Sesia. Attraversa la parte meridionale della provincia di Provincia di Vercelli e quella nord-orientale della provincia di Alessandria. Assieme ai torrenti Bona e Marcova raccoglie le acque di risulta della risicoltura del basso vercellese convogliandole nella Sesia.

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

La Stura assume assume nomi diversi a seconda delle zone che attraversa; nelle tavolette in scala 1:25.000 dell'IGM viene chiamata Roggia Stura a monte di Villanova Monferrato e Rio Stura fino alla confluenza nella Sesia.[2] Anche nella carta tecnica regionale (CTR) 1:10.000 della Regione Piemonte il tratto di monte si chiama Roggia Stura ma presso la frazione Due Sture diventa il torrente Stura, nome che mantiene fino alla foce.[3]

Corso del torrente[modifica | modifica sorgente]

Nasce con il nome di Roggia Stura poco a nord di Fontanetto Po quindi, dirigendosi verso est, transita prima nei pressi di Ramezzana e poi nella periferia nord di Trino. Nei pressi della frazione Due Sture (Morano sul Po) entra in Provincia di Alessandria e attraversa Balzola e Villanova Monferrato; con il nome di Rio Stura passa quindi in comune di Casale Monferrato tra la frazione Terranova e la storica Grangia di Gazzo. Dopo aver deviato il proprio corso verso sud sfocia infine nella Sesia presso la cascina Giarone (comune di Frassineto Po) appena a valle della confluenza della Marcova, a circa 100 m di quota.[2]

Affluenti principali[modifica | modifica sorgente]

Esondazioni[modifica | modifica sorgente]

Specialmente nella parte alessandrina del proprio corso la Stura è spesso esondata e ha causato danni ai territori e alle coltivazioni circostanti. Importanti opere di regimazione idraulica sono quindi state messe in atto a partire dal 2001, in modo da mettere in sicurezza gli abitati della zona e alcuni ponti stradali sul torrente.[5],[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ SIBAPO, Strumenti di monitoraggio, Autorità di bacino del fiume Po. URL consultato il 25-5-2011.
  2. ^ a b AA.VV., Carta IGM in scala 1:25.000, Istituto Geografico Militare. URL consultato il 25-5-2011.
  3. ^ a b Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte2007
  4. ^ Centrale Spinapesce articolo sul sito ufficiale dell’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia www.ovestsesia.it (consultato nel maggio 2011)
  5. ^ Approvato il progetto di regimazione della Roggia Stura, situ ufficiale della Provincia di Alessandria www.provincia.alessandria.it (consultato nel maggio 2011)
  6. ^ Terminati i lavori sulla Roggia Stura a Villanova Monferrato, articolo del 23 luglio 2010 on-line su www.tuononews.it (consultato nel maggio 2011)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte