Roger Parslow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Parslow
Universo Queste oscure Materie
1ª app. in La Bussola d'Oro
Ultima app. in Il Cannocchiale d' Ambra
Sesso Maschio
Luogo di nascita Oxford
Professione Garzone di cucina

Roger Parslow è un personaggio della trilogia Queste oscure materie scritta da Philip Pullman.

Vive in un mondo parallelo al nostro, al Jordan College di Oxford nel quale svolge il lavoro di garzone di cucina; è il migliore amico e compagno di giochi di Lyra.

Roger sembra avere un carattere simile a quello di Lyra, anche se più moderato: lui cerca di frenare le idee dell' amica quando queste diventano troppo ambiziose. I due passano le giornate scorrazzando per i tetti, litigando con i gyziani ed esplorando Oxford e i sotterranei del College.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo l'arrivo al College dello zio di Lyra, Roger scompare, come molti altri bambini prima di lui, a causa degli Ingoiatori (o meglio, dell'Intendenza Generale per l'Oblazione) e così Lyra deciderà di mettersi alla sua ricerca.

Lyra riuscirà effettivamente a salvarlo, insieme agli altri bambini prigionieri, e in seguito i due si recheranno con il pallone di Lee Scoresby verso Svalbard, per portare a Lord Asriel, padre della ragazzina, ciò che serve. In seguito alla caduta del pallone, e dopo lo scontro fra iorek e Iofur, il re degli orsi del ghiaccio, Lyra e Roger possono finalmente recarsi verso la dimora di Asriel, tenuto prigioniero dagli orsi del ghiaccio. Lyra pensava che ciò di cui il padre aveva bisogno era l'aletiometro, mentre invece era Roger stesso. Asriel rapisce quindi Roger, e lo porta sulle pendici di un crepaccio.

Alla fine del primo libro Roger muore, nonostante i tentativi di Lyra di salvarlo, poiché viene separato dalla sua Salcilia. Dalla rottura del legame scaturisce della potentissima energia che viene utilizzata da Lord Asriel per creare il ponte verso il mondo di Cittagazze, in cui si svolgerà il secondo romanzo.

Si rincontrerà con Lyra, durante "Il Cannocchiale d'Ambra" (terzo e ultimo romanzo della trilogia), nel mondo della morte, prima di dissolversi definitivamente tornando nel mondo umano, attraverso il passaggio aperto da Will su suggerimento di Lyra, dove, finalmente in pace, gli spiriti dei morti potranno servire a creare nuove vite; Roger è proprio il primo a ricongiungersi nell' universo, e solo prima di svanire nell' aria sembra essere veramente felice.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

http://www.questeoscurematerie.it/