Roger Michael Mahony

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Michael Mahony
cardinale di Santa Romana Chiesa
Roger Mahony.jpg
Coat of arms of Roger Michael Mahony.svg
To reconcile God's people
Titolo Cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Los Angeles
Nato 27 febbraio 1936 a Hollywood
Ordinato presbitero 1º maggio 1962 dal vescovo Aloysius Joseph Willinger
Consacrato vescovo 19 marzo 1975 dal vescovo Hugh Aloysius Donohoe
Elevato arcivescovo 16 luglio 1985
Creato cardinale 28 giugno 1991 da papa Giovanni Paolo II

Roger Michael Mahony (Hollywood, 27 febbraio 1936) è un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sacerdote dal 1º maggio 1962, è stato consacrato vescovo il 19 marzo 1975.

È stato nominato vescovo di Stockton il 15 febbraio 1980 dopo essere stato, dal 7 gennaio 1975, vescovo ausiliare di Fresno.

Il 16 luglio 1985 è stato promosso arcivescovo di Los Angeles.

Papa Giovanni Paolo II lo ha innalzato alla dignità cardinalizia nel concistoro del 28 giugno 1991. Al momento della sua creazione a cardinale risultava, con i suoi 55 anni, assieme al cardinale dominicano Nicolás de Jesús López Rodríguez, il più giovane prelato di tutto il Sacro Collegio, superando il cardinale colombiano Alfonso López Trujillo, di un anno più vecchio, creato cardinale il 2 febbraio 1983. Verrà superato il 26 novembre 1994 dal cardinale bosniaco Vinko Puljić, di 9 anni più giovane.

Il 1º marzo 2011 ha rinunciato al governo pastorale dell'arcidiocesi per raggiunti limiti d'età. Gli è succeduto per coadiutoria l'arcivescovo José Horacio Gómez.

Il 31 gennaio 2013 il suo successore lo ha sollevato da tutti gli incarichi pubblici perché riconosciuto colpevole di aver insabbiato 129 casi di pedofilia da parte di sacerdoti dell'arcidiocesi di Los Angeles.[1][2] Nonostante il provvedimento assunto nei suoi confronti, è rimasto titolare di tutte le sue prerogative, inclusa la possibilità di celebrare i sacramenti ed esercitare l'attività pastorale.[2]

È stato chiamato a testimoniare su alcuni casi di pedofilia da parte delle autorità giudiziarie statunitensi.[1][2]

Dopo le dimissioni di papa Benedetto XVI è tra i cardinali chiamati ad eleggere il nuovo pontefice. Il movimento cattolico statunitense Catholics United, attraverso una pubblica petizione, gli ha chiesto di rinunciare a partecipare al conclave.[2]

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Priore per gli Stati Uniti d'America Occidentali dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per gli Stati Uniti d'America Occidentali dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Al Conclave il cardinale Mahony che coprì lo scandalo abusi: negli Usa scoppia la polemica in Corriere della Sera (Milano), 18 febbraio 2013. URL consultato il 18-03-2013.
  2. ^ a b c d Conclave, cattolici Usa contro Mahony: "Il cardinale resti a casa!" in la Repubblica (13 febbraio 2013). URL consultato il 13-02-2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Tamascani Successore BishopCoA PioM.svg
Simon Tonyé 7 gennaio 1975 - 15 febbraio 1980 Jerzy Dąbrowski
Predecessore Vescovo di Stockton Successore BishopCoA PioM.svg
Merlin Joseph Guilfoyle 15 febbraio 1980 - 16 luglio 1985 Donald William Montrose
Predecessore Arcivescovo di Los Angeles Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Timothy Manning 16 luglio 1985 - 1º marzo 2011 José Horacio Gómez
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati Successore CardinalCoA PioM.svg
Julijans Vaivods dal 28 giugno 1991 in carica

Controllo di autorità VIAF: 78009465 LCCN: n94055359

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie