Roger Meddows-Taylor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Taylor
Roger Taylor nel 2008
Roger Taylor nel 2008
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Glam rock
Hard rock
Rock progressivo
Heavy metal
Pop rock
Periodo di attività 1968 – in attività
Strumento Batteria
Voce
Chitarra
Tastiera
Basso
Timpani (nei live)
Gruppo attuale Queen
Felix And Arty
Gruppi precedenti Queen + Paul Rodgers
Smile
The Cross
Album pubblicati 4
Studio 4
Sito web

Roger Meddows-Taylor, meglio noto come Roger Taylor (King's Lynn, 26 luglio 1949), è un musicista britannico. È soprattutto noto per essere il batterista della band rock dei Queen. Fu grande amico del suo compagno di gruppo Freddie Mercury, conosciuto fin dai tempi della scuola.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureatosi in biologia, si avvicinò al mondo della musica durante l'adolescenza trascorsa a Truro, cantando nel coro della chiesa. Poi un giorno vede un suo cugino fare alcuni accordi con una chitarra e decide di voler imparare a suonare questo strumento musicale. Inizialmente impara alcuni accordi di base con un ukulele, poi forma una sorta di gruppo a soli otto anni chiamato Cousin Jack dove suona la chitarra, ma questo gruppo dura pochissimo e Roger capisce di essere molto più adatto a suonare la batteria, così nel Natale dello stesso anno riceve in regalo da suo padre la sua prima batteria e inizia a suonare in alcuni gruppi del luogo. Nel 1967 un amico di Taylor legge su una bacheca un annuncio che diceva - all'incirca - che si cercava un batterista stile Ginger Baker/Mitch Mitchell. L'amico avvisò Roger che trovò il numero da chiamare sopra l'annuncio e alla chiamata rispose Brian May. Si unì così (come batterista) a Brian May e Tim Staffell per creare il gruppo Smile. Nella primavera del 1970, Tim Staffell lasciò il gruppo decretandone la fine. Nello stesso anno, Brian e Roger trovarono in Freddie Mercury il partner adatto per sfondare nel mondo del rock e fondarono il gruppo dei Queen (nome scelto dallo stesso Mercury), al quale nel febbraio del 1971 si unì anche il bassista John Deacon.

Oltre alla sua parte di batterista, Roger ha scritto e interpretato svariate canzoni come I'm in Love with My Car (cantata da lui), Radio Ga Ga, A Kind of Magic, These Are the Days of Our Lives, The Loser in the End provengono dal suo notevole estro.

Come solista esordisce con un singolo, nel 1977, riproponendo una vecchia canzone dei the Parliaments, I Wanna Testify, con arrangiamento e parte del testo originale. Taylor accredita la canzone a Clinton / Taylor". È probabile che egli intendesse George Clinton e Daron Taylor. Le royalties della sua versione verranno comunque accreditate allo stesso Roger Taylor per via delle forti differenze dell'arrangiamento e della lirica. Il lato B invece è una canzone rock totalmente di propria concezione dal titolo Turn on the TV.

Pubblica in seguito i seguenti LP:

  • Fun in Space (aprile 1981).
  • Strange Frontier (luglio 1984).
  • Happiness? (settembre 1994), dai contenuti molto sociali e critici. Una delle canzoni più critiche è Nazis 1994 la prima traccia. Censurata da diverse radio inglesi per via precauzionale perché dai contenuti critici ed offensivi nei confronti dei neonazisti.
  • Electric Fire (settembre 1998).

Con una trasmissione trasmessa per pubblicizzare l'album Electric Fire detiene il record di primo concerto dal vivo trasmesso per internet. Il tutto è raccontato da egli stesso nel VHS Live at the Cyberbarn - The Making of a World Record.

Tutti lavori eccellenti ed originali fra loro.

Parallelamente all'esperienza con i Queen, nel 1987 Roger ha creato un altro gruppo musicale, The Cross, di cui è chitarrista ritmico e cantante solista, e ha realizzato quattro album da solista. In tutti gli album dei Cross, ad eccezione di Shove It, Roger non suona mai il suo strumento, la batteria.

Nel 2009 ha pubblicato il singolo The Unblinking Eye con il quale protesta formalmente contro il governo inglese per via della permanenza delle truppe (anche non anglosassoni) in conflitti come quello in corso nell'Afghanistan. Trattasi di una toccante canzone dai contenuti forti. Il messaggio diretto nei confronti di chi governa dai toni molto accesi. La canzone ha una partitura divisa in parti melodiche, rockeggianti ed elettroniche. All'interno del brano in un interludio viene usato lo xilofono. È lo stesso Taylor ad esclamarlo nel cantato.

Il 3 ottobre 2010 Roger Taylor ha sposato Sarina Potgieter, già sua compagna da sei anni, con una cerimonia tenuta nel giardino della loro casa nel Surrey.

Il 12 agosto 2012 ha partecipato alla cerimonia di chiusura dei Giochi della XXX Olimpiade, suonando Brighton Rock ed esibendosi in We Will Rock con Brian May e Jessie J.

Lo stile[modifica | modifica sorgente]

Roger Taylor in concerto nel 2005

Assieme a John Deacon, bassista dei Queen, agli esordi era definito The Sonic Volcano ("il vulcano del suono"). Insieme fornivano una base ritmica estremamente solida su cui costruire qualsiasi pezzo. Uno dei tratti distintivi è un'accentuazione del colpo di rullante nel secondo e nel quarto quarto della misura, effettuato aprendo e chiudendo l'hihat in maniera rapida. Questo espediente permette di rafforzare la potenza dell'effetto del rullante.

Da sempre endorser della Ludwig, dal 1988 utilizza ancora oggi un set della Ludwig di color acero naturale laccato; unico pezzo "non-Ludwig" nel kit odierno, è la grancassa (una Sleishman, azienda artigianale australiana; Roger ha usato una intera batteria di questa marca nell'album Made in Heaven). Ancora, nel kit di oggi è accostato ad un set di tre rototoms della Remo, posti sopra i due timpani più gravi. Come piatti, ha usato principalmente Zildjian (che usa ancora oggi) e qualche Paiste. Alle volte utilizza, come nella tournée del 2004-2005-2006 con Paul Rodgers, il doppio pedale DW 9002. Nelle recenti apparizioni (ad esempio nella manifestazione 46664, avvenuta il 27 giugno 2008) Roger ha usato una batteria DW di colore Green Sparkle, mantenendo invariati nel drumset i piatti e la grancassa, la solita Sleishman.

Per il "Cosmos Rock Tour 2007-2008-2009", sempre firmato Queen + Paul Rodgers, Roger sta utilizzando ancora DW: il kit principale è di color acero naturale, il secondo kit, montato nel B-Stage (per accompagnare Brian May in "'39" con cassa e tamburello, per il suo assolo di batteria e per I'm in Love with My Car), è di colore nero con meccaniche gold.

Roger Taylor spesso suona con le bacchette al contrario, prendendole dalla parte della punta.

Canzoni da solista[modifica | modifica sorgente]

  • A Nation Of Haircuts (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Abandonfire (R. Taylor - D. Richards) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Airheads (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Beautiful Dreams (R. Taylor) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Believe In Yourself (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Dear Mr. Murdoch (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Everybody Hurts Sometime (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Foreign Sand (R. Taylor - Yoshiki) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Freedom Train (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Fun In Space (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Future Management (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Good Times Are Now (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Happiness? (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • I Cry For You (Love, Hope And Confusion (R. Taylor - D. Richards) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • I Wanna Testify (R. Taylor - G. Clinton - D. Taylor) (dal singolo I Wanna Testify, 1977)
  • Interlude In Constantinople (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Is It Me? (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • It's An Illusion (R. Taylor - R. Parfitt) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Killing Time (R. Taylor) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Laugh Or Cry (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Let's Get Crazy (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • London Town, C'mon Down (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Loneliness... (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Magic Is Loose (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Man On Fire (R. Taylor) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Masters Of War (B. Dylan) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • My Country I & II (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Nazis 1994 (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • No More Fun (dall'album Electric Fire, 1998)
  • No Violins (R. Taylor) (dall'album Fun In Space, 1981)
  • Old Friends (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • People On Streets (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Pressure On (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Racing In The Street (B. Springsteen) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Revelations (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Strange Frontier (R. Taylor) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • Surrender (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • The Key (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • The Whisperers (R. Taylor - N. Evans) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Tonight (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Touch The Sky (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Turn On The TV (R. Taylor) (dal singolo I Wanna Testify, 1977)
  • Where Are You Now? (R. Taylor) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • Working Class Hero (J. Lennon) (dall'album Electric Fire, 1998)
  • You Had To Be There (R. Taylor) (dall'album Happiness?, 1994)
  • Young Love (R. Taylor) (dall'album Strange Frontier, 1984)
  • The unblinking eye (everything is broken) (versione Download poi edito anche come Cd singolo, 2009)

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album con i Queen[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Queen.

Album da solista[modifica | modifica sorgente]

Singoli (non inclusi negli album)[modifica | modifica sorgente]

  • I Wanna Testify/Turn On The TV (1977)
  • Manipulator (1988)
  • Woman You're So Beautiful (progetto Felix And Arty) (2006) (Solo in versione Download)
  • The Unblinking Eye (everything is broken) (2009) (versione Download poi edito anche come Cd singolo)

Album con i The Cross[modifica | modifica sorgente]

  • Shove It (1988)
  • Mad Bad And Dangerous To Know (1990)
  • Blue Rock (1991)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • È omonimo di Roger Taylor dei Duran Duran, anch'egli batterista.
  • La rivista Rolling Stone lo ha collocato al 55º posto, nella sua classifica dei 100 migliori batteristi di tutti i tempi.
  • Taylor è alto 177,80 cm.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84236490 LCCN: n92102163