Rodrigo Possebon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rodrigo Possebon
Dati biografici
Nome Rodrigo Pereira Possebon
Nazionalità Brasile Brasile
Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Nautico Náutico
Carriera
Giovanili
2006-2008 Internacional Internacional
Squadre di club1
2008-2009 Manchester Utd Manchester United 3 (0)
2009-2010 Braga Braga 0 (0)
2010 Manchester Utd Manchester United 0 (0)
2010-2011 Santos Santos 11 (0)
2012 Vicenza Vicenza 0 (0)
2012 Criciuma Criciúma 9 (0)
2013 Mirassol Mirassol 2 (0)
2013 Juventude Juventude 4 (0)
2014 Nautico Náutico 7 (0)
Nazionale
2009 Italia Italia U-20 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2012

Rodrigo Pereira Possebon, noto come Rodrigo Possebon (Sapucaia do Sul, 13 febbraio 1989), è un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, centrocampista del Criciuma.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nato principalmente come mediano o centrocampista di fronte alla difesa, è stato più volte impiegato anche come centrocampista centrale[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera giocando per l'Internacional nel ruolo di centrocampista arretrato.

Ha firmato per il Manchester United nel gennaio 2008 per 3,5 milioni di euro, e poiché suo padre è di origine italiana (di Treviso[2]), ha richiesto e ottenuto il passaporto italiano, in modo da non essere soggetto alla regolamentazione inglese riguardante l'ottenimento del permesso di lavoro per gli extracomunitari.[3] Ha fatto il suo debutto per il club come sostituto, entrando al posto di Ryan Giggs durante il secondo tempo della partita, terminata 1-1, contro il Newcastle United il 17 agosto.[4]

Il 23 settembre 2008, durante un incontro di Carling Cup contro il Middlesbrough, subisce un intervento molto pericoloso da parte di Emanuel Pogatetz, senza però subire alcun grave infortunio, dopo che inizialmente si era temuta la rottura della gamba.[5] Alla fine della stagione conquisterà il suo primo titolo con lo United, la Coppa di Lega, battendo il Tottenham Hotspur in finale, ma rimanendo in panchina per l'intera partita.

Il 2 luglio 2009 è stato ceduto in prestito al Braga per l'intera stagione,[6] ma dopo una sola presenza in Europa League, contro l'Elfsborg, in cui il giocatore viene sostituito al 34º minuto,[7] nel gennaio 2010 la squadra portoghese decide di interrompere l'accordo per via delle sue ripetute assenze ingiustificate durante gli allenamenti, restituendo di fatto il giocatore al Manchester United.[8]

Il 20 agosto 2010 viene ufficializzata la sua cessione definitiva al Santos, con cui il giocatore stipula un contratto di quattro anni.[9] Debutta con la nuova maglia nella trasferta contro l'Atletico Mineiro e in un anno e mezzo disputa in tutto 31 partite (di cui 5 in Coppa Libertadores) segnando una rete.

Il 22 gennaio 2012 viene ufficializzato il suo approdo in Italia con la maglia del Vicenza, in Serie B.[10]. Nel giugno del 2012 lascia Vicenza dopo non aver collezionato alcuna presenza, per tornare a giocare in patria nelle file del Criciuma.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene possa essere convocato per la Nazionale brasiliana, Il 15 aprile 2009 ha accettato la convocazione di Francesco Rocca, commissario tecnico della Nazionale italiana Under-20, per disputare l'amichevole del torneo "Quattro nazioni" contro la Germania in programma il 22 aprile.[12] Rimane questa ancora oggi l'unica presenza nelle giovanili nazionali.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Inghilterra Manchester United PL 3 0 FACup+CdL 2+3 0 UCL 0 0 CS 0 0 8 0
2009-gen. 2010 Portogallo Braga PL 0 0 CP+CdL 0 0 UEL 1 0 - - - 1 0
gen.-giu. 2010 Inghilterra Manchester United PL 0 0 FACup+CdL 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
Totale Manchester United 3 0 5 0 0 0 0 0 8 0
giu. 2010 Brasile Santos A 3 0 - - - - - - - - - 3 0
2011 A1/SP+A 17+6 1+0 - - - CL 5 0 - - - 28 1
Totale Santos 17+9 1+0 - - 5 0 - - 31 1
gen.-giu. 2012 Italia Vicenza B 0 0 - - - - - - - - - 0 0
Totale carriera 23+6 1+0 5 0 6 0 0 0 40 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2008-2009
Manchester United: 2008-2009
Manchester United: 2008
Santos: 2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rodrigo Possebon, Transfermarkt.it, 26 gennaio 2012. URL consultato il 26 gennaio 2012.
  2. ^ Calciomercato Vicenza, arrivano Pinsoglio e Possebon, gioiello di Man Utd e Santos, Calcioitaliaweb.com, 23 gennaio 2012. URL consultato il 26 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) United midfielder Possebon plumps for Italian job, dailymail.co.uk, 27 aprile 2009. URL consultato il 24 ottobre 2011.
  4. ^ (EN) Man Utd 1-1 Newcastle, bbc.co.uk, 17 agosto 2008. URL consultato il 24 ottobre 2011.
  5. ^ (EN) Rodrigo Possebon escapes broken leg after Emanuel Pogatetz horror tackle, timesonline.com, 24 settembre 2008. URL consultato il 1 febbraio 2011.
  6. ^ (EN) Possebon loaned to Braga, skysports.com, 3 luglio 2009. URL consultato il 1 febbraio 2011.
  7. ^ Elfsborg 2-0 Braga, uefa.com, 6 agosto 2009. URL consultato il 1 febbraio 2011.
  8. ^ (EN) Rodrigo Possebon goes awol for Sporting Braga?, rednews.com, 7 gennaio 2010. URL consultato il 1 febbraio 2011.
  9. ^ (EN) Rodrigo Possebon calls time on Manchester United career by returning to Santos, dailymail.co.uk, 20 agosto 2010. URL consultato il 1 febbraio 2011.
  10. ^ Presentati Pinsoglio e Possebon, vicenzacalcio.com, 22 gennaio 2012. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  11. ^ Manchester United - Possebon va al Criciuma
  12. ^ Stefano Sica, Under 20, i convocati di Rocca per il "Quattro Nazioni" in tuttomercatoweb.com, 15 aprile 2009. URL consultato il 16 aprile 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]