Roditura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La roditura è una lavorazione meccanica, spesso utilizzata sulle lamiere, atta a indebolire una determinata zona di materiale per agevolarne la rottura. Si effettua con una cesoia roditrice collegata ad un pantografo laddove possibile mediante una macchina a controllo numerico, il quale effettua tanti piccoli fori, non sovrapposti l'un l'altro, ma comunque vicini in modo da creare una linea di taglio, rettilinea o curvilinea che sia. Non è sinonimo di punzonatura, anche se come quest'altra tecnica può essere usata per tagliare lamiere di grosso spessore, mediante fiamma ossi-acetilenica, plasma e laser.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Walther Iannaccone, Strutture portanti in lamiera d'acciaio, Hoepli, 1994, p.187 e 239. (Google libri)
  • R. Suzzani, Manuale di lavorazione della lamiera, Tecniche Nuove, 2004, p. 5-13. (Google libri)
meccanica Portale Meccanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meccanica