Roderic O'Conor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ragazza che rammenda

Roderic O'Conor, (Castleplunket, 17 ottobre 1860Nueil-sur-Layon, 18 marzo 1940) è stato un pittore e incisore irlandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nella Contea di Roscommon[1], Roderic O'Conor studiò pittura sin dai primi anni, frequentando la Metropolitan School of Art di Dublino, quindi la Royal Hibernian Academy[2], per passare poi allAmpleforth College nello Yorkshire e infine allAcadémie Royale des Beaux Art di Anversa.

Decise quindi di acquisire ulteriore esperienza recandosi in Francia.[3] Giunto a Parigi, e affascinato dalla pittura impressionista, non impiegò molto a decidere che il miglior punto di riferimento era Paul Gauguin ed il suo gruppo di amici e allievi[1] che, varcando i limiti dell'impressionismo, stavano sperimentando il suo superamento.

Raggiunse così Pont-Aven in Bretagna, dove lavorò a stretto contatto con lo stesso Gauguin, con Émile Bernard, Armand Seguin, Paul Sérusier e gli altri membri della "scuola". Passò così alla pittura post-impressionista esprimendosi con molta personalità e sperimentando spesso nuove modalità compositive e nuove tecniche. Espose per diversi anni al Salon d'Autunno.

O'Conor trasse una notevole ispirazione dal tratto pittorico di Van Gogh (si veda ad esempio Paesaggio giallo e La ragazza che rammenda) e dai cromatismi spesso arditi dei vari pittori della scuola di Pont-Aven, ma, a parte queste influenze del tutto tecniche, le sue opere mostrano sempre una particolare e spiccata personalità.

Nel 1883 si recò anche nel Sud della Francia, fra Nizza e Marsiglia, dove realizzò diversi paesaggi, marine e ritratti in interno.

Peraltro, O'Conor portò sulla tela quasi ogni genere di soggetto: ritratti, nudi, gruppi di persone, paesaggi, nature morte.

In età già avanzata sposò la sua modella e amante Renée Honta.

O'Conor morì ottantenne a Nueil-sur-Layon, un paesino del Maine-et-Loire, nel 1940[1].

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Roderic O'Conor at Irish Art
  2. ^ (EN) Tate Institution - O'Conor Biography
  3. ^ Campbell, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Julian Campbell, The Irish Impressionists, Irish Artists in France and Belgium 1850-1914, National Gallery of Ireland, 1984, OCLC 12554318.
  • C. Bell, Old Friends Londra, 1956.
  • W. Jaworska, W kregu Gauguina malarze szkoly Pont-Aven, Varsavia, 1969 - Traduz. inglese: Gauguin and the Pont-Aven School, Boston, 1972. - Traduz. francese: Gauguin et l'école de Pont-Aven - Éditions Ides et Calendes - Neuchâtel, Suisse - 1971.
  • R. Johnston, Roderic O'Conor in Brittany, Irish A. Revew, I 1984.
  • R. Johnston, Roderic O'Conor: The Elusive Personality, Irish A. Revew, II 1985.
  • R. Johnston, O'Conor: Gravures, Pont-Aven et ses peintres à propos d'un centenaire, Arts de l'Ouest, Rennes, 1986.
  • J. Benington, Roderic O'Conor, Dublino, 1992.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]