Robin Vane-Tempest-Stewart, VIII marchese di Londonderry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robin Vane-Tempest-Stewart, VIII marchese di Londonderry
Marchese di Londonderry
In carica 1949 –
1955
Predecessore Charles Vane-Tempest-Stewart, VII marchese di Londonderry
Successore Alexander Vane-Tempest-Stewart, IX marchese di Londonderry
Altri titoli visconte Castlereagh
Nascita 18 novembre 1902
Morte 17 ottobre 1955
Padre Charles Vane-Tempest-Stewart, VII marchese di Londonderry
Madre Lady Edith Chaplin
Consorte Romaine Combe

Robin Stewart Vane-Tempest-Stewart, VIII marchese di Londonderry (18 novembre 190217 ottobre 1955), è stato un politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Educato all'Eton College, Robin era l'unico figlio di Charles Vane-Tempest-Stewart, VII marchese di Londonderry e di sua moglie, Edith Helen (nata Chaplin). Nel 1901 prese parte come paggio all'incoronazione di re Edoardo VII e per l'occasione Philip de Laszlo gli realizzò un ritratto. Lavorò come attaché onorario all'ambasciata britannica a Roma e fu direttore delle Londonderry Collieries, le miniere di carbone di proprietà della sua famiglia. Appassionato di calcio, fu dapprima direttore e poi consigliere dell'Arsenal Football Club dal 1939 al 1946.

Fu membro del partito unionista per la contea di Down nel parlamento del Regno Unito tra il 1931 ed il 1945. Succedette a suo padre nel marchesato nel 1949.

Lord Londonderry fu un noto giocherellone nella sua epoca, giungendo talvolta a compiere scherzi reputati di cattivo gusto come quello di agghindare il suo albero di Natale con profilattici in occasione della visita del parroco locale. Marito attento e padre devoto, era solito intrattenere la famiglia con storie e racconti.[1]

Robin ebbe sempre un rapporto distante e distaccato coi suoi genitori, in particolar modo con suo padre. I due avevano pareri opposti sulla conduzione delle industrie di famiglia soprattutto durante lo sciopero generale del 1926. Quando Robin si sposò con Romaine, figlia di un birraiolo, la sua famiglia vide male quell'unione, ma il matrimonio fu invece felice per quanto durò sino al 1951 quando lady Londonderry venne colpita da un cancro e morì poco dopo, gettando il marito nello sconforto più totale e nell'alcolismo.[2]

Lord Londonderry morì a causa di un'insufficienza epatica il 17 ottobre 1955, all'età di 52 anni. Venne sepolto al fianco della moglie a Wynyard Park per poi essere entrambi trasferiti nella cappella dei marchesi di Londonderry nella St Mary's Church di Long Newton, contea di Durham.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Robin sposò nel 1931 Romaine Combe (m. 1951), figlia del maggiore Boyce Combe, di Farnham, Surrey, ed ebbe i seguenti eredi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Montgomery-Massingberd, Hugh. 'The Unvarnished Picture', The Spectator, 26 October 2002. Accessed 25 March 2008.
  2. ^ The Marquess of Londonderry: The 9th Marquess of Londonderry, who has died aged 74, was an unconventional aristocrat who suffered more than his fair share of misfortune and heartbreak in The Telegraph, 20 giugno 2012.
  3. ^ The Pippas of their day! they were the aristocratic beauties who almost stole the show at the Coronation 60 years ago. Now they share their behind the scenes stories | Mail On...
Predecessore Membro del Parlamento del Regno Unito per Down Successore Flag of the United Kingdom.svg
Sir David Reid
John Morrow Simms
1931-1945
con Sir David Reid (1931–1939)
James Little (1939-1945)
James Little
Sir Walter Dorling Smiles
Predecessore Consigliere dell'Arsenal Successore 600px Rosso Bianco e Blu con cannone dorato.svg
Bernard Forbes, VIII conte di Granard 1939-1946 Sir Samuel Hill-Wood
Predecessore Marchese di Londonderry Successore St Patrick's saltire.svg
Charles Vane-Tempest-Stewart, VII marchese di Londonderry 1949-1955 Alexander Vane-Tempest-Stewart, IX marchese di Londonderry