Roberto Pregadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Pregadio
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica leggera
Periodo di attività 1966-2010
Strumento pianoforte

Roberto Pregadio (Aci Sant'Antonio, 6 dicembre 1928Roma, 15 novembre 2010) è stato un compositore, musicista e direttore d'orchestra italiano, conosciuto al grande pubblico soprattutto grazie al programma televisivo La corrida.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Si diplomò in pianoforte al Conservatorio di Napoli, suonò per un certo tempo nell'orchestra Carta Musical del maestro Peppe Carta; divenne nel giro di qualche tempo pianista stabile nell'Orchestra di Musica Leggera della RAI nel 1960.

Dalla seconda metà degli anni sessanta, per circa una quindicina d'anni, scrisse e diresse contemporaneamente alcune colonne sonore di film di genere (sentimentali, piccole commedie), in gran parte misconosciute.

In radio ha lavorato in vari programmi, tra cui Tutta la città ne parla (con Turi Ferro), Le piace la radio?, Il microfono è vostro (presentato da Nunzio Filogamo).

Negli anni ottanta forma un complessino di swing, il Sestetto Swing di Roma, con Franco Chiari al vibrafono, Baldo Maestri al clarinetto, Carlo Pes alla chitarra, Alessio Urso al contrabbasso e Roberto Zappulla alla batteria; il gruppo ha inciso per la Fonit-Cetra l'album Five Continents.

Dal 1968 al 1997 è la spalla storica di Corrado, e, successivamente, di Gerry Scotti fino al 2008, nella trasmissione prima radiofonica e poi televisiva La corrida. Nel 2009 decide di non partecipare al programma a seguito dell'intenzione, manifestata dalla produzione, di porre Vince Tempera alla direzione dell'orchestra e di limitare la sua presenza ad una partecipazione straordinaria[1], preferendo partecipare ad alcune puntate di Italia allo specchio e far parte del cast della nuova edizione dei Raccomandati condotta da Pupo[2].

Nel 2003, nell'ambito del Premio Pippo Barzizza, gli viene assegnato il Trofeo alla carriera in qualità di arrangiatore e compositore di musica leggera.

Muore a Roma il 15 novembre 2010, all'età di 81 anni[3].

Discografia parziale[modifica | modifica sorgente]

33 giri[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

1966
1967
1968
1969
1970
1971
1972
1973
1974
1975
1976
1977
1978
1979
1980
1982
1992

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jerry Scotti al maestro Pregadio: «Torna, sta casa aspetta a te» in Corriere.it, 9 gennaio 2009. URL consultato il 15-11-2010.
  2. ^ Ornella Petrucci, In Rai coi “Raccomandati” di Pupo è la scelta giusta di Pregadio in ilVelino.it, 4 marzo 2009. URL consultato il 15-11-2010.
  3. ^ Morto il maestro Pregadio, celebre nella Corrida in ANSA.it, 15 novembre 2010. URL consultato il 15-11-2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88184957