Roberto Pariante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto Pariante (Napoli, 13 febbraio 1932Roma, 4 gennaio 2009) è stato un aiuto regista italiano.

Roberto Pariante

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Pariante nasce a Napoli il 13 febbraio 1932, muore a Roma il 4 gennaio 2009.

Nel 1955 si laurea in legge a Napoli e poi si trasferisce a Roma dove si era già iscritto al corso di regia al Centro Sperimentale Di Cinematografia.

Nel 1957 si diploma realizzando la regia di uno short tratto da un racconto di Irwin Show intitolato Il Prete.

Da allora Roberto Pariante ha percorso tutta la strada del cinema italiano degli ultimi cinquant'anni prendendo parte ad oltre 110 film. Da quelli dell'impegno civile (Salvatore Giuliano, La Sfida, Le mani sulla città, Tutti a casa, Il prefetto di ferro, Corleone), passando attraverso i film di genere (thriller, horror, western, comici, ecc.), ai film storici (Nell'anno del Signore, In nome del popolo sovrano, 'o Re) fino alla fiction tv (Il Generale, Cinema, Linda e il brigadiere, Giornalisti). Lavora quindi con registi come Luigi Zampa, Raffaello Matarazzo, Francesco Rosi, Nanni Loy, Luigi Magni, Luigi Comencini, Cristina Comencini, Pasquale Squitieri, Michele Placido, Giuliano Montaldo, e in film di genere con registi come Giorgio Ferroni, Antonio Margheriti, Michele Lupo, Turi Vasile, Nando Cicero e Riccardo Pazzaglia.

Roberto Pariante con i suoi allievi a Ouarzazate, in Marocco

Generoso e paziente tiene a battesimo tanti giovani registi nelle loro opere prime, come Dario Argento, realizzando i suoi primi tre film: L'uccello dalle piume di cristallo, Il gatto a nove code e Quattro mosche di velluto grigio.Tra i registi più recenti possiamo ricordare Aurelio Grimaldi, Claudio Camarca, Angelo Longoni.

Nel 1972 Roberto Pariante dirige, per la serie televisiva La porta sul buio prodotta dalla S.E.D.A di Salvatore e Dario Argento, Testimone oculare. Farà altre regie per vari programmi Rai come: Guagliò ciack si gira per la sede di Napoli, vari servizi per la rubrica del TG2 La Bella Italia, la serie Vita in Perù, Medicina 33 e molte lezioni per programmi scolastici. Oltre a queste ha diretto anche moltissime seconde unità per i film ai quali ha preso parte.

Nel 1978 Pariante aderisce all’Associazione Cinema Democratico. I soci fondatori furono Nanni Loy, Ugo Pirro, Libero Bizzarri, Pino Caruso, Umberto Turco, Claudio Cirillo e tanti altri. Tutti insieme portarono avanti lotte per una nuova legge sul cinema, per la regolamentazione delle TV private, contro le interruzioni pubblicitarie e per la valorizzazione del cinema italiano. Purtroppo, dopo tanto impegno, nel 1992 l’Associazione venne sciolta.

Nella sua lunga vita professionale Roberto Pariante partecipa anche ad alcuni film come Direttore di produzione.

Nel 2002 lavora al film Io no di Simona Izzo e Ricky Tognazzi che sarà l’ultimo della sua carriera. Subito dopo comincia ad insegnare la sua materia nelle scuole di cinema come la Nuct, la Rosebud e la Rossellini.

Nel 2004, in Marocco nella città di Ouarzazate, presso la scuola del Centre Euromediterraneen du Cinema et de l’Audiovisual tiene dei corsi sull’aiuto-regia e sul Linguaggio della Tecnica Cinematografica. Attraverso questa attività continua a portare avanti la sua grande passione per il cinema che cerca di trasmettere ai suoi giovani allievi, degna conclusione di una vita dedicata al cinema con entusiasmo, passione e grande onesta’ intellettuale.

2007 Roberto Pariante con la moglie (Mariella Ercoli), le figlie Eleonora (inginocchiata) e Sabina (al lato destro), sul set del cortometraggio "I gioielli di Maria"

.

Nel 2006 Roberto Pariante viene premiato come miglior aiuto regista con il San Pietrino d'oro marguttiano. È lo stesso Gigi Magni, ideatore del premio che, insieme alla moglie Lucia Mirisola, lo consegna a Roberto. Il riconoscimento spetta a chi, al meglio, da dietro le quinte, contribuisce insieme al regista alla realizzazione dell’opera sognata.

Alla fine del 2007 realizza insieme alle figlie Eleonora e Sabina il cortometraggio I gioielli di Maria. Le riprese vengono effettuate tra Lecce e la bellissima Abbazia di S. Maria di Cerrate, meraviglioso scenario della storia che si svolge ai tempi dell’Inquisizione.

Il 26 febbraio 2010 il Centro Sperimentale di Cinematografia ha voluto ricordare Roberto Pariante dedicando una giornata alla sua attività nella sala del cinema Trevi a Roma, radunando amici e colleghi che con lui hanno realizzato alcuni dei più bei film della storia del cinema italiano.

Nel gennaio 2013 viene pubblicato, postumo, il libro di Roberto Pariante La meta di un sogno che narra la sua vita professionale.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Prete (1957), cortometraggio per il Centro Sperimentale di Cinematografia.
  • La porta sul buio – episodio Testimone oculare (1972, miniserie tv)

Assistente o aiuto regista[modifica | modifica wikitesto]

Assistente di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Direttore di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Roberto Pariante in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.