Roberto II d'Artois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto II d'Artois
Blasone dei Conti d'Artois

Roberto II d'Artois (1250Courtrai, 11 luglio 1302) , figlio postumo di Roberto I e di Matilde del Brabante, divenne il nuovo conte di Artois direttamente alla nascita.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prese parte alla crociata di Tunisi nel 1270 e si dimostrò un feroce combattente, volendo vendicare suo padre che era stato ucciso nella precedente crociata.

Sua sorella Bianca d'Artois aveva sposato Enrico I di Navarra, che morì nel 1274 lasciando una figlia di tre anni, la futura Giovanna I di Navarra. Al fine di sfuggire alle lotte per il potere e la reggenza, Bianca si rifugiò allora in Francia. Il re Filippo III affidò a suo cugino Roberto d'Artois il compito di ristabilire la pace nel paese confinante. Roberto allora assediò e conquistò Pamplona, ristabilendo l'autorità della regina.

In seguito ai Vespri Siciliani (1282) Roberto d'Artois si recò in Italia, per soccorrere suo zio Carlo I d'Angiò. Alla morte di quest'ultimo fu nominato reggente del Regno di Napoli, poiché il successore Carlo II si trovava ancora prigioniero di Pietro III, re di Aragona. Dopo il rilascio di Carlo, che aveva nel frattempo concluso un accordo con il re di Aragona, Roberto fece ritorno in Francia nel 1287.

Il re Filippo IV lo inviò nel 1296 in guerra contro gli Inglesi, prima in Guienna, poi nelle Fiandre. Roberto batté i Fiamminghi il 13 agosto 1297 nella battaglia di Furnes, ma suo figlio Filippo, che combatteva al suo fianco, fu gravemente ferito e morì l'anno dopo. Roberto stesso cadde l'11 luglio 1302 nella battaglia di Courtrai.

Intorno alla sua successione si aprì una disputa tra sua figlia Mahaut d'Artois e suo nipote Roberto III, figlio di Filippo, del quale contestò con successo la legittimità, ottenendo infine la conferma dei suoi diritti sulla Contea di Artois.

Matrimoni e figli[modifica | modifica wikitesto]

Roberto II sposò nel 1262 in prime nozze Amicie de Courtenay (1250-1275), figlia di Pierre de Courtenay, signore di Conches-en-Ouche e Mehun-sur-Yèvre, e di Perrenelle de Joigny, figlia di Gaucher de Joigny. I loro figli furono:

In seconde nozze sposò poi nel 1277 Agnese di Borbone-Dampierre (1237-1288), figlia di Arcimbaldo IX, signore di Borbone, e di Iolanda di Châtillon, contessa di Nevers.
Infine, in terze nozze sposò Margherita d'Avesnes (†1342), figlia di Giovanni II, conte d'Olanda e di Hainaut e di Filippa di Lussemburgo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roger Berger, Bernard Delmaire e Bernard Ghienne. Le Rentier d'Artois, 1298-1299, seguito del Rentier d'Aire, 1292. Mémoires de la Commission départementale d'Histoire et d'Archéologie du Pas-de-Calais, tomo XXXVIII, 2 voll., dicembre 2006.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Artois Successore Artois Arms.svg
Roberto I 1250-1302 Mahaut d'Artois
contestata da
Roberto III