Roberto Gavaldón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto Gavaldón (Jiménez, 7 giugno 1909Città del Messico, 4 settembre 1986) è stato un regista e sceneggiatore messicano.

È stato presente in concorso al Festival di Cannes quattro volte, nel 1953 con Le tre moschettiere (Las tres perfectas casadas),[1] nel 1954 con El niño y la niebla,[2] nel 1956 con La passionaria (La escondida)[3] e nel 1960 con Morte in vacanza (Macario).[4] Quest'ultimo film è stato anche nominato nel 1961 al premio Oscar per il miglior film straniero.

È stato presente in concorso al Festival di Berlino due volte, nel 1958 con Miércoles de ceniza e nel 1959 con Oltre ogni limite (Flor de mayo).

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 1953, festival-cannes.fr. URL consultato il 26-5-2011.
  2. ^ (EN) Official Selection 1954, festival-cannes.fr. URL consultato il 26-5-2011.
  3. ^ (EN) Official Selection 1956, festival-cannes.fr. URL consultato il 26-5-2011.
  4. ^ (EN) Official Selection 1960, festival-cannes.fr. URL consultato il 26-5-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 76521772