Robert Kienböck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert Kienböck (Vienna, 11 gennaio 18718 settembre 1953) è stato un radiologo austriaco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1895 ottenne un dottorato im medicina all'Università di Vienna e passò alcuni anni all'estero (Londra e Parigi) per un periodo di perfezionamento. Tornato a Vienna fu assistente di Leopold von Schrötter (1837-1908), un otorinolaringoiatra, iniziando ad operare nel campo della nuova scienza della radiologia. Diversi anni dopo, divenne capo del dipartimento di radiologia al Vienna General Hospital e nel 1926 professore associato di radiologia.

Nel giugno 1923, assieme a Guido Holzknecht (1872-1931), co-fondò la Wiener Gesellschaft für Röntgenkunde (Società di radiologia di Vienna). Fu eletto presidente della Österreichische Gesellschaft für Röntgenkunde (Società radiologica austriaca) nel 1934 e poi presidente onorario dopo la seconda guerra mondiale.[1][2] Con Holzknecht, pubblicò Röntgenologie. Eine Revision ihrer technischen Einrichtungen und praktische Methoden (Roentgenologia. Una recensione delle sue strutture tecniche e metodi pratici).[3]

Kienböck fu un pioniere nell'utilizzo della tecnologia dei raggi X per la diagnosi e la terapia medica. Si specializzò nella ricerca delle malattie dello scheletro e del loro trattamento con la radiologia. Nel 1910 descrisse un disturbo derivante dalla necrosi dell'osso semilunare del polso, oggi noto come morbo di Kienböck.[4] Kienböck pubblicò le sue ricerche in un trattato intitolato Über traumatische Malazie des Mondbeins und ihre Folgezustände ("Malacia" traumatica del lunare e sue conseguenze).[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Österreichische Röntgengesellschaft, Gesellschaft für Medizinische
  2. ^ The Journal of Hand Surgery Robert Kienböck: the man and his work
  3. ^ Bibliography of Kienböck @ Who Named It
  4. ^ Medscape Reference Kienböck Disease
  5. ^ Kienböck's disease @ Who Named It

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Wagner, Jared P. and Kevin C. Chung. "A Historical Report on Robert Kienböck (1871-1953) and Kienböck's Disease." Journal of Hand Surgery 30A, no. 6 (November 2005): 1117-1121.
  • Robert Kienböck @ Who Named It

Controllo di autorità VIAF: 62293562