Robert Kišerlovski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Kišerlovski
Robert Kiserlovski TR 2011.jpg
Robert Kišerlovski al Tour de Romandie 2011
Dati biografici
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 179[1] cm
Peso 65[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
Carriera
Squadre di club
2005-2008 Adria Mobil
2009 Amica Chips Amica Chips
2009 Fuji Fuji
2010 Liquigas Liquigas
2011-2012 Astana Astana
2013 RadioShack RadioShack
2014 600px Nero e Bianco (Strisce sottili).PNG Trek Factory
 

Robert Kišerlovski (Fiume, 9 agosto 1986) è un ciclista su strada croato che corre per il team Trek Factory Racing. Ha caratteristiche di scalatore[1], ed è professionista dal 2009.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Incomincia a correre in bici a 13 anni, quando a metà stagione smette con l'atletica e si iscrive alle giovanili del B.K. Rijeka. Vince diversi campionati nazionali giovanili, sia su strada che ciclocross, e partecipa a europei e mondiali come capitano della Croazia.[senza fonte] All'età di 19 anni passa alla squadra slovena Adria Mobil, in cui rimane fino al 2008; conquista una sola vittoria, il Gran Premio Palio del Recioto per Under-23. Nel 2009 fa il salto nel professionismo passando all'Amica Chips-Knauf, squadra di San Marino, ma non consegue successi. Conclude la stagione alla Fuji-Servetto, squadra ProTour spagnola.

Nel 2010 viene messo sotto contratto dalla più quotata Liquigas-Doimo, squadra italiana in cui va a svolgere funzioni di gregario. In quella stagione, oltre a vincere il Giro dell'Appennino, prende parte al Giro d'Italia. Nella corsa aiuta i capitani Ivan Basso e Vincenzo Nibali soprattutto in salita[1], assieme ai compagni Valerio Agnoli e Sylwester Szmyd; dimostra ottime capacità di scalatore, riuscendo sempre a rimanere nei gruppi dei migliori e infilandosi anche nella fuga dell'undicesima tappa. Anche grazie a questo ottiene il decimo posto nella classifica finale, terzo piazzato della Liquigas.

Cambia squadra nel 2011, trasferendosi tra le file del team Astana insieme a Roman Kreuziger, già suo compagno alla Liquigas. Proprio per il ceco svolge un discreto ruolo di gregario in occasione del Giro d'Italia; conclude inoltre sesto al Giro del Trentino e diciottesimo, migliore tra gli uomini Astana, alla Vuelta a España. L'anno dopo non consegue successi. Si classifica però quinto alla Freccia Vallone, nono alla Paris-Nice e settimo alla Volta Ciclista a Catalunya; partecipa anche al Tour de France, ma è costretto al ritiro a causa di una caduta (si frattura la clavicola)[1].

Dal 2013 gareggia per il team lussemburghese RadioShack-Leopard.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

  • 2007 (Adria Mobil, una vittoria)
Gran Premio Palio del Recioto
  • 2010 (Liquigas-Doimo, una vittoria)
Giro dell'Appennino

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica giovani Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
4ª tappa Giro d'Italia (cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2010: 10º
2011: 43º
2013: 15º
2009: non partito (5ª tappa)
2011: 18º
2013: 17º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Hamilton 2003 - In linea Juniores: 74º
Verona 2004 - In linea Juniores: 37º
Madrid 2005 - In linea Under-23: ritirato
Salisburgo 2006 - In linea Under-23: 132º
Stoccarda 2007 - In linea Elite: ritirato
Varese 2008 - In linea Under-23: 44º
Copenaghen 2011 - In linea Elite: 76º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Robert Kišerlovski, www.radioshackleopardtrek.com. URL consultato l'8 febbraio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]