Robert Helpmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Helpmann

Robert Helpmann (Mount Gambier, 9 aprile 1909Sydney, 28 settembre 1986) è stato un ballerino, attore, coreografo e direttore di teatro australiano naturalizzato britannico.

Le origini[modifica | modifica sorgente]

Robert Helpmann nacque nell'Australia Meridionale il 9 aprile 1909 con il nome di Robert Murrauy Helpman. Robert venne educato al Prince Alfred College di Adelaide e fin da ragazzo mostrò una viva propensione per la danza, una passione abbastanza inusuale per un bambino che viveva nell'Australia degli anni '20. Robert era scuro di capelli, pallido e con grandi occhi scuri, era anche il maggiore di altri due fratelli, una ragazza Sheila e Maxwell, che lo seguirono nel mondo dello spettacolo diventando attori.

La prima parte della carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1926 Robert si unì al tour della compagnia della ballerina russa Anna Pavlovna Pavlova, l'artefice di questo incontro fu il padre di Robert che, trovandosi in viaggio d'affari a Melbourne incontrò la danzatrice e fece in modo di farle incontrare il figlio. A questo periodo risale anche il cambio di cognome da "Helpman" a Helpmann", vi sono numerose versioni del perché si sia fatta questa scelta, una vuole che Anna Pavlovna Pavlova, appassionata di numerologia, non approvasse quel nome di tredici lettere[1]. Nel 1927 cominciò a ballare ad un livello professionistico, ma le vere occasioni in Australia erano piuttosto limitate. Nel 1930 lavorò nella produzione dell'operetta The Blue Moon di J. C. Williamson e poi in uno spettacolo di rivista di Hugh D. McIntosh dove venne messo in cartellone come "Bobby Helpman burlesque dancer". Nel 1932 coreografò il burlesque Business a la Russe[2] e l'anno seguente volò a Londra per studiare danza con Ninette de Valois presso il Royal Ballet, in quell'occasione ebbe la possibilità di danzare in Coppélia e di studiare con il ballerino Anton Dolin (27 luglio 1904-25 novembre 1983). La trasferta londinese mise in mostra la sua bravura e presto divenne il principale ballerino del Royal Ballet, con cui rimase per la gran parte della sua carriera, e poté lavorare con professioniste del calibro di Margot Fonteyn con cui lavorò in diversi spettacoli coreografati da Frederick Ashton, compreso il numero delle sorellastre nel balletto ispirato a Cenerentola del 1948. Robert lavorò per diversi anni con Margot Fonteyn e nel 1949 portarono negli Stati Uniti il balletto La bella addormentata ed il tour fu un grande successo.

Il passaggio alla coreografia e al cinema[modifica | modifica sorgente]

Passati i 40 anni la carriera di ballerino di Robert arrivò a una naturale conclusione ed iniziò quindi a fare il coreografo e l'attore. Produsse balletti da lui coreografati fra cui si ricordano Comus, (1942), Hamlet (1942), The Birds (1942), Miracle in the Gorbals (1944), Adams Zero (1946), Caravan (1946) ed Elektra del 1963. In quegli anni continuò saltuariamente a danzare esibendosi all'Old Vic e allo Stratford Shakespeare Festival in Canada nel ruolo di Amleto. Nel 1944 cominciò a recitare per il cinema, sebbene spesso in ruoli minori e fra i suoi film si ricordano Scarpette rosse del 1948, di cui curò le coreografie, Volo senza ritorno nel 1942 e 55 giorni a Pechino del 1963.

Il lavoro in Australia[modifica | modifica sorgente]

Il 1965 segnò il suo ritorno in patria come co-direttore del The Australian Ballett dando un grande impulso allo sviluppo del balletto in Australia al fianco dell'ex-ballerina Peggy Van Praagh (1º settembre 1910-15 gennaio 1990) fino al 1974, anno in cui assunse la piena direzione che tenne fino al 1976. Per l'Australian Ballett produsse e diresse diversi balletti fra cui Yugen (1965), Elektra (1967), un rifacimento della sua opera pensata per il Royal Ballet, Sun Music del 1968, Perisynthyon (1974) e La vedova allegra del 1975. Con l'operetta di Franz Lehár si era già confrontato in passato, avendola danzata negli anni '30. Nel 1981 Robert lavorò per l'Australian Opera dirigendo l'Alcina di Georg Friedrich Händel, nel 1983, in occasione del suo sessantesimo anniversario di lavoro nel teatro dirige il Romeo e Giulietta di Gounod che viene rappresentato alla Sidney Opera House. Nello stesso anno ha la parte, nel teatro tradizionale, del protagonista Alfred Douglas nel dramma, esordiente, The Cobra ad opera di Justin Fleming.

Sul piano personale Robert incontrò nel 1938 il giovane Micheal Benthall (1919-1974), un giovane attore di dieci anni più giovane di lui. Da quell'incontro scaturì una relazione che durò fino alla morte di Michael avvenuta nel 1974. Robert morì il 28 settembre del 1986, venne cremato e le sue ceneri disperse a Melbourne[3]. In suo onore venne creata la Helpmann Academy nel 1994. Su di lui è stata scritta anche un'opera teatrale Lyrebird (Tales of Helpmann) che ha esordito nel 2009.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Robert Helpmann: An illustrated study of his work di Kathrine Sorley Walker
  2. ^ Sydney Morning Herald 7 July 1932 [1] (EN)
  3. ^ [2] (EN)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Robert Helpmann in Internet Movie Database, IMDb.com Inc. Controllo di autorità VIAF: 5117752 LCCN: n50027178