Robert Fico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Fico
Robert Fico official gov portrait.jpeg

Primo ministro della Slovacchia
In carica
Inizio mandato 4 aprile 2012
Presidente Ivan Gašparovič
Predecessore Iveta Radičová

Durata mandato 4 luglio 2006 –
8 luglio 2010
Presidente Ivan Gašparovič
Predecessore Mikuláš Dzurinda
Successore Iveta Radičová

Dati generali
Partito politico Smer
Alma mater Università Comenio di Bratislava

Robert Fico (Topoľčany, 15 settembre 1964) è un politico slovacco. Dal 4 aprile 2012 è Primo ministro della Slovacchia. Aveva già ricoperto questo incarico dal 2006 al 2010.

Cenni biografici e ascesa politica[modifica | modifica sorgente]

Laureatosi in legge a Bratislava, si iscrive al Partito Comunista di Cecoslovacchia nel 1987. Dopo la Rivoluzione di velluto che conduce al crollo del regime comunista cecoslovacco (1989), entra nel Partito della Sinistra Democratica (SDL), erede del Partito Comunista in Slovacchia. Dal 1994 al 2000 rappresenta il suo paese presso la Corte Europea dei diritti dell'uomo.

In seguito all'uscita dal SDL, fonda un nuovo partito chiamato (Direzione - Socialdemocrazia (SMER), inizialmente presentato come formazione politica di centro, ma successivamente approdato a posizioni più oltranziste e populiste di sinistra. Diventa ben presto il politico di opposizione più popolare del paese, anche in virtù dell'impatto negativo che hanno le riforme del governo guidato da Mikuláš Dzurinda. La retorica populista di Fico fa presa in particolare sulle classi sociali meno elevate, sui pensionati e sui ceti con un minore livello culturale.

Elezioni del 2002[modifica | modifica sorgente]

Nelle elezioni parlamentari slovacche del 2002, lo SMER incassò il 13.46% dei voti divenendo così il terzo partito slovacco, nonostante le previsioni più favorevoli dello stesso Fico alla vigilia del voto.

Elezioni del 2006[modifica | modifica sorgente]

Lo SMER vinse le elezioni parlamentari del 2006, con il 29.1% dei voti. In quell'occasione, Robert Fico fu il promotore della coalizione formata dal Partito Nazionale Slovacco (SNS), di tendenze nazionaliste ed estremiste, guidato da Ján Slota, ed dal Partito Popolare - Movimento per una Slovacchia Democratica (HZDS), guidato da Vladimír Mečiar.

Elezioni del 2010[modifica | modifica sorgente]

Nel 2012, nonostante lo SMER avesse ottenuto più consensi, Fico non riuscì a formare una coalizione di governo e rimase fino al 2012 all'opposizione.

Elezioni del 2012[modifica | modifica sorgente]

Lo SMER è stato, con il 44,41 % dei voti e 83 seggi parlamentari, il vincitore delle elezioni parlamentari anticipate del 10 marzo 2012.

Politica[modifica | modifica sorgente]

Tra le varie iniziative promosse da Fico c'è stata, per esempio, la promozione dell'identità nazionale slovacca, con non poche appropriazioni storiche di dubbio fondamento (come quella riguardante Svatopluk I, presentato come "primo re slovacco").

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 43561737 LCCN: n96011805