Robert Emhardt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert Christian Emhardt (Indianapolis, 24 luglio 1914Ojai, 26 dicembre 1994) è stato un attore statunitense.

Recitò dal 1952 al 1982 in oltre 20 film e dal 1939 al 1981 in oltre 130 produzioni televisive.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Robert Emhardt nacque a Indianapolis, in Indiana, il 24 luglio 1914. Figlio di Christian J. Emhardt (1883-1971), sindaco di Indianapolis dal 1951 al 1952[2], studiò recitazione presso la Royal Academy of Dramatic Art di Londra. Iniziò a lavorare in teatro come controfigura dell'attore Sidney Greenstreet e come interprete fece parte di diverse produzioni a Broadway fin dagli anni trenta. La sua corporatura panciuta e le sue abilità da attore caratterista gli permisero di interpretare spesso personaggi antipatici o prepotenti.[3]

Fu interprete di diversi personaggi per serie televisive, tra cui il sergente Vinton in 13 episodi della serie The Kids from C.A.P.E.R. nel 1976 e dagli anni cinquanta agli anni settanta continuò a collezionare numerose presenze in decine di serie televisive come guest star o personaggio minore. Vinse un Emmy Award per la sua interpretazione del nervoso uomo d'affari Malcolm Tucker nell'episodio Man in a Hurry della serie The Andy Griffith Show trasmesso il 14 gennaio 1963.[3] Prese parte anche ad un episodio della serie classica di Ai confini della realtà, intitolato nella versione in italiano Un vecchio apparecchio radio, trasmesso in prima televisiva il 5 maggio 1961.

Per il cinema ha interpretato, tra gli altri, Verne Shipman in L'odio esplode a Dallas del 1962 e il boss della mala Earl Connors nel film La vendetta del gangster del 1961. Per la televisione la sua ultima interpretazione risale all'episodio Dear Mummy della serie televisiva Quincy, trasmesso il 21 gennaio 1981, in cui dà vita al personaggio di Carl Fresser. Per ciò che concerne il suo curriculum cinematografico, l'ultima interpretazione risale al film del 1982 Vendetta ad Hong Kong in cui interpreta Carl Gerlich.

Sposato con Silvia, dalla quale ebbe un figlio e due figlie, morì a Ojai, in California, il 26 dicembre 1994.[4]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ (EN) Christian J. Emhardt (1883 - 1971) - Find A Grave Memorial. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  3. ^ a b Allmovie, op. cit.
  4. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 36003183